Formula E | Nissan e.dams sfiora la vittoria con Rowland a Sanya, Buemi 8°

Il britannico partito dalla pole

Nissan e.dams coglie il primo podio dell'anno nella Formula E, con Oliver Rowland 2° dopo essere scattato dalla pole.
Formula E | Nissan e.dams sfiora la vittoria con Rowland a Sanya, Buemi 8°

Nissan e.dams è riuscita a conquistare il suo primo podio nella Formula E nello scorso ePrix di Sanya, con Oliver Rowland scattato dalla pole position e 2° a fine gara. Corsa in salita per Sebastién Buemi, giunto 8°

La cronaca del weekend di Nissan e.dams

In Cina, la squadra giapponese ha messo in pista due auto nella sessione del Super Pole, diventando anche il primo costruttore ad aggiudicarsi due pole position nella quinta stagione di Formula E: infatti, Sebastien Buemi aveva già conquistato il primo posto nelle qualifiche di Santiago. All’inizio della giornata, i nipponici ha raggiunto ottimi risultati in entrambe le sessioni di prova: Rowland è stato il più veloce nella prima, mentre Buemi ha registrato il migliore tempo nella seconda. Alla fine, è stato il britannico a partire davanti a tutti, cedendo poi in gara a Jean-Eric Vergne; l’inglese non è riuscito a riguadagnare la prima posizione ma ha comunque retto alla pressione proveniente dagli inseguitori, trovando campo libero per uno sprint finale di 10 minuti fino al traguardo.

La rimonta di Buemi è iniziata dalla pit lane, dopo un incidente nel Super Pole. Il pilota svizzero è andato contro la barriera durante la corsa del Super Pole e ha dovuto quindi rinunciare alla quinta posizione iniziale in quanto l’auto è stata trattenuta nel parco chiuso dai commissari. Il ritardo ha obbligato Buemi a partire dalla pit lane, cominciando una rimonta, guadagnando 16 posizioni nei 45 minuti di gara. Dopo la gara, gli sono stati tuttavia assegnati 10 secondi di penalità per contatto, che lo hanno fatto retrocedere all’ottavo posto.

Le dichiarazioni dei vertici Nissan e.dams

Michael Carcamo, Direttore di Global Motorsport di Nissan: «Nelle scorse gare ci siamo avvicinati così tanto, che riuscire finalmente a raggiungere il primo podio di Nissan è stata una vittoria per tutto il team. Fino a ora, nella stagione ci sono stati sei diversi piloti in pole position e sei diversi vincitori di gara: la Formula E è senza dubbio uno dei campionati più competitivi al mondo. Ora che abbiamo raggiunto il nostro primo podio, vogliamo alzare l’asticella e arrivare alla prima posizione. Sarà una grande sfida. Il team Nissan e.dams è stato velocissimo questo weekend e sia Oliver che Sebastien hanno fatto un lavoro straordinario. Ma il resto della competizione è stato impegnativo, quindi la posta in gioco si alzerà a Roma, fra tre settimane».

Jean-Paul Driot, fondatore di Nissan e.dams: «Sono davvero molto fiero di Oliver. Nella sua stagione di esordio ha continuato a migliorare di gara in gara”, ha affermato. “Abbiamo raccolto un grande punteggio oggi, ma vogliamo senz’altro fare di più. Oggi Sebastien ha tenuto il ritmo giusto per arrivare alla vittoria. La sua guida in pista è stata incredibile. Tutto il team è emozionatissimo per l’inizio dei round europei del campionato a Roma».

Le dichiarazioni dei piloti

Oliver Rowland: «È stata una bella gara. Ho iniziato bene e ho guidato la gara a lungo dalla pole. Ho fatto fatica a mantenere il ritmo in certi momenti della gara e ho deciso di conservare un po’ di energia, ma ‘Jev’ (Jean-Eric Vergne) mi ha sorpreso. Dopo la bandiera rossa, mi sono mantenuto forte, ma dovevo portare a casa i punti oggi. È stato fantastico raggiungere il mio primo podio e tornare con 21 punti. Mi sono lasciato scappare il podio in Messico e forse ho perso la vittoria a Hong Kong, ma oggi finalmente sono arrivato sul podio. Se fossi riuscito a raggiungere anche gli altri due risultati, oggi mi sarei preso un po’ più di rischi per vincere. Sono molto felice e tutto il team e Nissan lo meritavano».

Sebastien Buemi: «Il mio ritmo di oggi è stato molto buono, ma partire dalle retrovie mi ha creato difficoltà. Oltre ad aver iniziato in fondo alla pit lane, non mi hanno lasciato andare fino a che l’ultima auto non era già molto avanti sul tracciato. È stato un grande risultato per Nissan arrivare al suo primo podio oggi. Oliver ha fatto un lavoro eccellente e per il team avere due piloti così competitivi è un’ottima cosa».

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati