TCR Italy | Mugelli punta al titolo con la Giulietta di PRS Motorsport

Dopo un discreto 2018

Max Mugelli vuole puntare alla vittoria del TCR Italy con una Giulietta by Romeo Ferraris della PSR Motorsport.
TCR Italy | Mugelli punta al titolo con la Giulietta di PRS Motorsport

Il TCR Italy si arricchisce di diversi protagonisti e, per la stagione 2019, Max Mugelli rinnova la sua presenza nel campionato italiano, puntando al vertice con un’Alfa Romeo Giulietta by Romeo Ferraris schierata dalla PRS Motorsport.

Mugelli a bordo di una Giulietta per il 2019

Dopo una stagione 2018 chiusa al 9° posto, con due podi attivi ma soprattutto con un buon passo espresso nella seconda parte di campionato, Mugelli ambisce al titolo tricolore. Reduce da un 2017 sulla Audi RS 3 LMS e dallo scorso anno su una Honda Civic FK7, il pilota mugellano salirà sulla vettura del Biscione della compagine di Oriano Agostini. «Mi ha impressionato molto», ha commentato Mugelli, che ha provato lunedì l’auto ad Adria, «soprattutto per la coppia in basso. A volte è quasi complicato mettere a terra tutta la potenza. Nelle curve dove con la Honda ero costretto a inserire la prima, con la Giulietta si va invece di seconda senza problemi. Difficile fare poi un confronto con l’Audi usata due anni fa: allora eravamo molto penalizzati in termini di peso e facevamo molta fatica nello stretto. Credo che vanti un vantaggio importante in termini di aerodinamica».

PRS Motorsport felice dell’ingaggio di Mugelli

«Siamo particolarmente felici di aver raggiunto l’accordo con Max Mugelli» ha dichiarato il team principal della squadra romagnola. «Si tratta di un top driver e non solo per la categoria. Viene da due stagioni internazionali di successo nel VdeV con la Renault RS01 che è una GT ed ora vuole vincere anche nel TCR Italy. Naturalmente ora vogliamo farlo insieme. Questa prima giornata di test ci ha dato ottimi riscontri. Abbiamo lavorato subito in sintonia con lui e con i tecnici della Romeo Ferraris. Ci aspetta una bella stagione sportiva, ma ora dobbiamo rimanere concentrati perché la concorrenza è di altissimo livello».

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati