Formula E | ePrix Sanya, Cina: Vergne e DS Techeetah tornano alla vittoria

Battuto il poleman Rowland, Da Costa leader provvisorio

Ritorno in gran carriera per Jean-Eric Vergne e la DS E-Tense 19 FE, sesto pilota diverso a vincere in questa stagione di Formula E.
Formula E | ePrix Sanya, Cina: Vergne e DS Techeetah tornano alla vittoria

È il ritorno del Campione, quello che ha trionfato nella scorsa stagione di Formula E. Così Jean-Eric Vergne si è preso di forza e volontà la vittoria nell’ePrix di Sanya, in Cina. Il francese riporta anche sul gradino più alto del podio DS Techeetah, che solo due settimane fa sembrava destinata ad una stagione nella metà classifica.

Il riassunto dell’ePrix di Sanya

C’è da dire che la prima sorpresa di giornata arriva nelle fasi di qualifica, dove a conquistare la partenza al palo è Oliver Rowland con la Nissan e.dams. Ma subito dietro ecco Vergne – che questa volta non commette alcuna piroetta nel tentativo del giro veloce – ed Antonio Felix Da Costa con la BMW i Andretti Motorsport. Una Superpole davvero molto tirata lungo i 2,33 chilometri del circuito cittadino e che ha visto i tre raccolti in appena 177 millesimi.

Pronti, via! Scatta bene tutto il gruppo, con Rowland che mantiene il comando e detta il passo, cosa che sembra andare bene a tutti gli altri dal momento che non si verificano grandi accadimenti tra le 11 curve progettate nel percorso di Sanya. L’unico dalle retrovie a regalare emozioni sin dalle prime fasi è Sébastien Buemi, che con l’altra Nissan avrebbe dovuto partire sesto, salvo poi cominciare in rimonta dai box a causa di alcuni problemi tecnici sulla sua Nissan – nettamente in controcorrente rispetto al compagno di squadra e poleman. Lo svizzero finirà poi con uno splendido 6° posto questo ePrix.

Ma arriviamo negli ultimi venti minuti di corsa: c’è l’attacco di Vergne su Rowland in una staccata a ruote fumanti, e qui l’esperienza ha la meglio. JEV si avvantaggia e comincia a dettare il suo, di ritmo, strappando anche il punto extra per il giro più veloce in gara (1’09”965). La safety car sembra però congelare tutto, entrando in seguito al contatto “distruttivo” tra Lotterer e Sims (quest’ultimo ha di gran lunga la peggio), ed infatti la situazione peggiora così tanto che i commissari espongono la bandiera rossa: gara bloccata.

Ma i piloti di testa oggi sembrano fare un altro lavoro rispetto agli altri e così Vergne va a vincere con un distacco di 1,762 secondi su Rowland e 3,268 su Da Costa. Seguono Lotterer, Abt, Buemi, D’Ambrosio, Wehrlein, Evans e Mortara, vincitore dello scorso ePrix di Hong Kong.

Una Classifica piloti che continua a cambiare

Da Costa, con il ritiro di Sam Bird in quello che è stato un weekend da dimenticare per lui, si trova ad essere il nuovo leader di Campionato (62 punti). Secondo gradino per D’Ambrosio (59) e terzo per Vergne (54), a pari merito con Bird.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati