CIRisiamo: al via la stagione Motorsport 2019

CIRisiamo: al via la stagione Motorsport 2019

Mentre diversi Campionati sono andati in letargo per la pausa invernale, altri hanno ripreso. Nel nostro caso, invece, non ci siamo mai fermati. La Redazione Motorsport di Motorionline accompagnerà dunque le nostre Lettrici ed i nostri Lettori nel corso della stagione 2019, attraverso i principali Campionati nazionali ed internazionali. Ma presentiamo anzitutto la nostra squadra.

Luca Basso sarà il principale interprete delle ruote scoperte e di quelle coperte su asfalto, seguendo i principali Campionati Mondiali quali WEC, FIA F2 e Blancpain. La grande conoscenza di Team e Piloti non sarà sicuramente passata inosservata a chi, nel corso del 2018, ne ha letto interviste e riassunti di gara.
Luca Santoro si conferma prima guida – ed anche copilota – per le “ruote sporche”. Amante dei rally fornirà le principali notizie su WRC, Rally Raid ed il Campionato Italiano Rally, come sempre conditi da approfondite analisi e stuzzicati interviste ai principali protagonisti di ogni categoria.

Se, come mostrato, l’impegno della Redazione di Motorsport.Motorionline sarà su un grande ventaglio di eventi, il Campionato Rally Italiano (CIR) è protagonista di questo editoriale.
Se da una parte si è assistiti alla rinuncia di Paolo Andreucci con la Peugeot, dall’altra non mancheranno spettacolo e soprattutto grandi nomi a darsi battaglia. Primo grande nome è Craig Breen, che esule dal WRC giunge nel Bel Paese con la Skoda Fabia di Metior Sport: lecito aspettarsi grandi cose, sebbene al debutto con tale vettura. A prendere in un certo senso il posto di Ucci ci sarà Luca Rossetti, che pilotato nelle note da Eleonora Mori avrà il compito di far vincere subito la Citroën C3 R5 ufficiale. Dopo un inverno dai grandi dubbi si riconferma ai cancelli di partenza anche Simone Campedelli, che forte della partnership con Orange1 si è guadagnato la Ford Fiesta di M-Sport. E per completare la lista di piloti e vetture ecco Andrea Crugnola con la Volkswagen Polo R5 di HK Racing.

La categoria R5 sarà come sempre l’osservata speciale, ma ci sentiamo di far presente che un occhio di riguardo sarà anche per le due ruote motrici (R2). Con lo spostamento di Peugeot in tale categoria saranno Tommaso Ciuffi e Nicolò Gonella a dover tenere alto il nome del Leone francese, ma il compito potrebbe non essere così semplice. Tra i giovani talentuosi confermato anche Christopher Lucchesi, ma l’elenco prima di inizio Campionato potrebbe farsi ulteriormente interessante.

L’auspicio è dunque quello di vedere sfide molto accese e che coinvolgano soprattutto il pubblico, con un format di gare che rispecchi gli equilibri reali. Il nostro augurio (e consiglio) ad ACI Sport è di investire sempre più nei giovani, in sinergia con partner importanti ed italiani come Pirelli, oltreché ampliare l’offerta per portare sul web ed in diretta il Campionato Italiano Rally.

Buona stagione a tutti 🏁
Andrea Villa

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Editoriale

Commenti chiusi

Articoli correlati