IMSA | Ferrari e Scuderia Corsa a podio nella 12 Ore di Sebring

Dopo lo sfortunato weekend a Daytona

La Ferrari di Scuderia Corsa, guidata da Cooper MacNeil, Toni Vilander e Jeff Westphal, ha colto il 3° posto nella 12 Ore di Sebring dell'IMSA WeatherTech SportsCar Championship.
IMSA | Ferrari e Scuderia Corsa a podio nella 12 Ore di Sebring

Un finale mozzafiato quello della 12 Ore di Sebring, secondo round dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship: dopo una bandiera gialla intervenuta a 15 minuti dalla fine, la Ferrari della Scuderia Corsa è riuscita ad agguantare il 3° posto nella categoria GTD.

Scuderia Corsa e Ferrari centrano il podio a Sebring

Non è stata una corsa semplice quella della Florida, soprattutto per il diluvio che si è manifestato all’inizio e alla fine, costringendo diversi piloti a guidare prudentemente e altri a prendere dei rischi. Un lavoro non facile per Cooper MacNeil, Toni Vilander e Jeff Westphal, bravi comunque a mantenere la situazione sotto controllo – soprattutto Westphal, che ha preso in mano la vettura da MacNeil quando la pista si stava asciugando. Con l’alta umidità e l’elevata temperatura presenti sul tracciato di Sebring, la squadra si è concentrata più sui singoli stint che sul long run, ma eseguendo dei cambi pilota impeccabili e proprio questo ha permesso alla #63 di essere sempre nelle zone attorno al podio. A rimescolare le carte in tavola sono state due caution arrivate nelle ultime due ore: l’ultima, causata da un’uscita di pista di una BMW, ha reso tutto più incerto, trasformando la gara endurance in una sprint. Vilander ha avuto un ruolo difficile da gestire, riuscendo comunque a cogliere il 3° posto finale dietro alle vincenti Lamborghini.

Il commento dei piloti sulla gara

«Un peccato che la corsa sia iniziata sotto la bandiera gialla, ma è stata la scelta giusta», ha detto MacNeil, commentando le difficili condizioni della 12 Ore. «Molti guidavano come se fosse l’ultimo giro, ma sapevo che fare una gara costante sarebbe stato importante. Questo è il quinto podio consecutivo per Scuderia Corsa a Sebring». «Sul finale, i contatti e il livello di aggressività si è alzato», ha aggiunto Vilander. «È stato difficile, sono sceso anche al 4° posto. Ho mantenuto la calma e son riuscito a tornare 3°». Un bel risultato dopo lo sfortunato weekend della 24 Ore di Daytona, che ripaga degli sforzi fatti.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati