IMSA | 12 Ore di Sebring, Gara: Action Express si prende la rivincita dopo Daytona

Gara condizionata dalla pioggia

Vittoria per la Cadillac di Action Express Racing alla 12 Ore di Sebring dell'IMSA WeatherTech SportsCar Championship, con Felipe Nasr, Pipo Derani ed Eric Curran.
IMSA | 12 Ore di Sebring, Gara: Action Express si prende la rivincita dopo Daytona

Una 12 Ore di Sebring combattuta e incerta fino all’ultimo, ma la vittoria del secondo appuntamento dell’IMSA WeatherTech SportsCar Championship è andata alla Cadillac DPi di Action Express Racing del trio formato da Felipe Nasr, Pipo Derani ed Eric Curran.

IMSA – 12 Ore di Sebring, Gara: DPi e LMP2

L’equipaggio della #31 è stato abilmente in testa per tutta la corsa alla fine della prima ora, sebbene anche altri si sono imposti in vetta durante i pit-stop e i vari periodi di safety car che hanno condizionato la corsa. Anche sotto la pioggia, non ci sono stati troppi problemi per il prototipo “rosso” fino a pochi giri dal termine, prima con la gialla arrivata a due ore dalla fine e poi una seconda per l’uscita di pista della BMW M6 GT3 della Turner Motorsports a 15 minuti, che ha trasformato tutto in una gara sprint. Nasr è stato bravo a controllare al restart Jordan Taylor, salito abilmente al 2° posto con la Cadillac del Wayne Taylor Racing e cogliendo un podio assieme a Renger van der Zande e Matthieu Vaxiviere. A completare il podio una terza Cadillac, quella di João Barbosa, Filipe Albuquerque e Brendon Hartley (a podio anche nella 1000 Miglia). Deludente il risultato finale delle Acura, con il poleman Dane Cameron che, assieme a Juan Pablo Montoya e Simon Pagenaud, hanno chiuso al 9° posto dopo un problema tecnico e due cambi del posteriore. Meglio la gemella di Helio Castroneves, Alexander Rossi e Ricky Taylor, quarta davanti alla Nissan. Male la Mazda, con la #37 ferma già dopo tre ore per un problema alla batteria e la #77 sesta ma finita a muro sotto la pioggia quando al volante c’era Jonathan Bomarito.

IMSA – 12 Ore di Sebring, Gara: GTLM e GTD

Dopo la pole position, si conferma al vertice con una vittoria la Porsche 911 RSR #911 di Nick Tandy, Patrick Pilet e Frederic Makowiecki, sempre al comando tranne nelle prime fasi di pioggia. Secondo posto per la Ford GT #66 di Joey Hand, Sebastien Bourdais e Dirk Muller, davanti alla Chevrolet Corvette #3 di Antonio Garcia, Jan Magnussen e Mike Rockenfeller. Quarta la BMW #24, seguita dall’altra Porsche e dalla Ford GT #67 che era seconda prima di avere un contatto ravvicinato con la Lamborghini di Magnus Racing. A nove giri l’altra Corvette, tempestata da dei problemi all’alternatore e al semiasse. Dopo Daytona, altro successo per la Lamborghini Huracan GT3 del GRT Grasser Racing Team, con Mirko Bortolotti, Rik Breukers e Rolf Ineichen primi per soli tre secondi sulla vettura della Magnus Racing. Ferrari sul gradino più basso del podio con Scuderia Corsa.

IMSA – 12 Ore di Sebring, Gara: classifica generale
IMSA – 12 Ore di Sebring, Gara: classifica per classe

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati