CIR

CIR | Ford Racing e le sue carte nel Tricolore: Campedelli e Canton. Spazio anche al giovane Dalmazzini

Canton e Ciucci i navigatori sulle Fiesta R5

Per Ford Racing l'impegno nel CIR 2019 significherà la conquista del settimo titolo costruttori. Ma con Campedelli si punta anche al Tricolore nei piloti
CIR | Ford Racing e le sue carte nel Tricolore: Campedelli e Canton. Spazio anche al giovane Dalmazzini

La stagione 2019 del CIR dall’incertezza sui partecipanti è passata, nel giro di un inverno, alle certezze di una start list di tutto rispetto. In un campionato che si prospetterà non meno competitivo e di livello rispetto agli agli passati, Ford Racing Italia ha deciso di riscrivere la propria avventura nel Tricolore puntando quest’anno sull’equipaggio Orange1 Racing formato da Simone Campedelli e Tania Canton. L’obiettivo è quello di conquistare il settimo titolo costruttori nel CIR, ma non solo.

M-Sport Ford al fianco di Campedelli

Nei mesi scorsi vi abbiamo parlato dei possibili dubbi riguardo il futuro delle Pantere Alate nel CIR, tanto è vero che ad un certo punto si parlò di una virata verso l’ERC da parte di Campedelli, nonostante quest’ultimo avesse dichiarato la sua ferma intenzione di continuare a lottare per il titolo nazionale, sfuggitoli per un soffio lo scorso anno.

Poi alla fine il quadro si è chiarito con il rilancio degli equipaggi Orange1 Racing verso il Tricolore 2019, ancora una volta a bordo della Ford Fiesta R5, vettura con il quale cesenate ha inaugurato una nuova fase della sua carriera e che guiderà per il quarto anno consecutivo (ed il secondo con a fianco la Canton). Tra l’altro, la vettura sarà supportata direttamente da M-Sport, cosa che consentirà all’equipaggio di potersi dotare dal prossimo luglio – seguendo il calendario dell’omologazione richiesta dalla FIA – la nuova Fiesta R5, diretta derivazione del modello WRC Plus.

Quindi l’equipaggio correrà nel CIR 2019 con una vettura rally che potrà vantare il supporto ufficiale da parte di M-Sport, con gli aggiornamenti tecnici frutto del lavoro dei tecnici della factory di Cockermouth e con il sostegno logistico di M-Sport Poland. Si tratta di un dispiegamento di forze notevole per il nostro campionato, ma se è vero che quest’anno non ci sarà il dominatore del CIR Paolo Andreucci, che dopo undici titoli rivolgerà le sue attenzioni altrove, la startlist di quest’anno non andrà assolutamente sottovalutata.

L’equipaggio under di Ford Racing Italia

Ecco quindi che Ford Racing Italia, dopo aver confermato «l’uomo squadra» Campedelli, come lo definisce il National Coordinator Valentino Giorgi, punta ad allargare i fronti di attacco al titolo costruttori schierando anche un pilota giovane quale è Andrea Dalmazzini, proveniente dal vivaio ACI Team Italia e che farà ancora una volta coppia nell’abitacolo della Fiesta R5 (per GB Motors) con Giacomo Ciucci. L’equipaggio verrà schierato da Ford Racing nelle prove su sterrato del Rally Italia Sardegna e del Tuscan Rewind.

Ford Racing Italia inoltre sarà in corsa quest’anno anche nel Campionato Due Ruote Motrici: sono giunti perciò a maturazione i frutti di un fitto lavoro di diplomazia, contatti «riunioni, incontri e telefonate», come prosegue Valentino Giorgi. Grande soddisfazione dall’equipaggio di punta, Campedelli-Canton: «Siamo partiti con poche gare nel 2016 fino ad arrivare ora ad avere una Fiesta da M-Sport e l’appoggio di Malcom Wilson. È fantastico!», ricorda la sua rincorsa il cesenate, pronto per questo «nuovo punto di partenza». «Avere l’appoggio di Ford per noi di Orange1 è sinonimo di importanti relazioni che possono nascere e crescere insieme», sottolinea il cesenate.

Fa eco Tania Canton: «Essere entrati a far parte di FORD porterà molti vantaggi e potremmo contare su un supporto tecnico di primo ordine che potrebbe rivelarsi fondamentale ai fini del risultato finale». Conclude Giorgi: «Essere al via nel 2019 nel ruolo di defender ci rende orgogliosi, ma è anche una grande responsabilità per una casa che ha fatto la storia di questo sport nel mondo ed in Italia […]. Abbiamo lavorato senza sosta per riuscire a comporre la squadra migliore e poter confermare il titolo vinto l’anno passato. Un lavoro a tutto campo in collaborazione con Gass Racing che ci ha portati a lanciare il guanto della sfida anche per il titolo Costruttori due ruote motrici, un titolo vicinissimo alla base dei praticanti ed ai giovanissimi che si avvicinano alla disciplina con il prodotto FORD Fiesta in configurazione R2 ed R1».

Ricordiamo che la stagione 2019 del CIR partirà il prossimo 22-23 marzo dal Rally del Ciocco e Valle del Serchio, su asfalto.

Crediti Immagine di Copertina: Ford Racing Italia

Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati