Formula E | DS Techeetah: a Hong Kong per il riscatto

Sarà il 50° e-prix della categoria

Vergne e Lotterer devono reagire per non perdere il contatto dai leader della classifica
Formula E | DS Techeetah: a Hong Kong per il riscatto

La Formula E festeggia il 50° e-prix della propria storia a Hong Kong. Una delle case che hanno creduto nella categoria fin dall’inizio è stata DS.

La preview

Dopo una brillante serie di piazzamenti consecutivi in zona punti, Jean Eric Vergne è incappato in due weekend tremendi a Santiago e Città del Messico. In particolare nell’ultimo e-prix disputato ha visto le proprie speranze di ottenere un buon risultato vanificate da due contatti con entrambe le Jaguar, che sembravano averlo preso di mira.

Nelsinho Piquet ha infatti valutato male il punto di staccata, volando letteralmente sopra la testa del pilota parigino. Ripartito nonostante la foratura e i danni riportati, Vergne poteva ancora sperare nella zona punti, ma questa volta è stato Mitch Evans a metterlo fuori gioco, spedendolo in testacoda.

La voglia di rivincita è dunque tanta, con il bel ricordo della Pole Position e del podio conquistati a Hong Kong la passata stagione. Sulla stessa pista Andre Lotterer fece il proprio debutto in Formula E, dunque il pilota tedesco non vedrà l’ora di rimettere le ruote nell’ex colonia britannica

Il commento dei protagonisti

Jean-Éric Vergne: “Il circuito di Hong Kong ha una delle migliori location dell’intero calendario. Siamo nel bel mezzo del centro di Hong Kong con l’iconica ruota panoramica e i grattacieli sullo sfondo. A parte passare la bandiera a scacchi in qualifica tra le prime posizioni questa volta, tutto ciò che voglio è una gara pulita, senza incidenti. Essere in mezzo al gruppo ci ha causato troppi problemi finora in questa stagione e non vedo l’ora di mostrare il ritmo gara e tutto ciò di cui abbiamo bisogno è una gara pulita per farlo”.

André Lotterer: “La mia carriera in Formula E è iniziata a Hong Kong l’anno scorso con un battesimo del fuoco, quindi non vedo l’ora di portare un diverso tipo di fuoco nelle strade,  questa volta. Abbiamo trovato alcune soluzioni interessanti durante i test in Messico, quindi sarà bello metterle in pratica durante la prossima gara. Hong Kong è una città fantastica e non vedo l’ora di esplorarla di più, soprattutto i suoi fantastici ristoranti e le opportunità di fare dei fantastici scatti fotografici”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati