WTCR | Romeo Ferraris inaugura la nuova Alfa Romeo Giulietta Veloce

Disponibile anche per i team clienti

Romeo Ferraris ha sviluppato la nuova Alfa Romeo Giulietta Veloce, evoluzione della Giulietta che ha a lungo corso nel FIA WTCR. L'auto è disponibile anche per ogni team clienti.
WTCR | Romeo Ferraris inaugura la nuova Alfa Romeo Giulietta Veloce

Romeo Ferraris è da anni impegnato in prima linea nei campionati TCR con la propria Alfa Romeo Giulietta, che attualmente ha corso nel FIA WTCR vincendo anche una gara lo scorso anno a Suzuka. Dalla squadra lombarda, arriva anche la nuova Giulietta Veloce, sviluppata per quelle squadre private che vogliono mettersi in gioco.

Romeo Ferraris e la nuova Alfa Romeo Giulietta Veloce

Un lungo lavoro è stato fatto dal team di Ferraris sull’auto, che condivide diversi elementi in comune alla sua predecessora. Molti sono i dettagli che sono cambiati, non troppo visibili ad occhi nudo, segno anche dell’impegno nel migliorare anche nel “piccolo”. «Questo è un nuovo progetto e non abbiamo confrontato le due vetture in pista, ma abbiamo costruito la Veloce con l’obiettivo di migliorare le performance», ha dichiarato Michela Cerruti. «Da fuori sembra la stessa, ma molti cambiamenti sono stati interni: la struttura e la distribuzione dei pesi è stata studiata per rendere l’auto più agile e guidabile, migliorando i campi necessari».

Disponibile per ogni cliente con supporto tecnico

L’Alfa Romeo Giulietta Veloce by Romeo Ferraris sarà disponibile per tutti quei clienti che vorranno portarla nelle varie competizioni in Europa, Stati Uniti, Australia e Asia. «È un auto competitiva, con un potenziale per archiviare risultati brillanti», ha continuato la Cerruti. «Daremo il nostro supporto tecnico ai nostri clienti, come stiamo facendo attualmente in Nord America. Abbiamo già ricevuto degli ordini per la Veloce, il primo dall’Australia, ma non facciamo predizioni per il futuro. Al momento, confidiamo che nel 2019 il nuovo modello possa correre minimo in due serie oltre il WTCR».

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati