Formula E | Jaguar Racing punta a concretizzare il buon potenziale messo in pista nelle corse precedenti

Torna in pista anche il Jaguar i-pace eTrophy

Il team Jaguar Racing è partito alla volta di Hong Kong, sede della prima delle due corse asiatiche della stagione
Formula E | Jaguar Racing punta a concretizzare il buon potenziale messo in pista nelle corse precedenti

Il team Jaguar Racing è partito alla volta dell’Asia, dove domenica 10 marzo andrà in scena l’e-prix di Hong Kong, 50° gara della storia della categoria.

Il riscatto dopo l’incidente

IL round del Messico è stato segnato da un brutto incidente che ha visto protagonista Nelson Piquet Jr. Dopo un contatto con Vergne, dovuto ad un’incomprensione in fase di staccata, la monoposto del pilota brasiliano è decollata per molti metri, fermando la propria corsa dopo aver colpito anche l’auto di Sims e il muro di protezione. Nonostante i danni sembrassero molto gravi, Nelsinho ne è uscito sulle sue gambe, a dimostrazione della sicurezza delle monoposto di Formula E.

Mitch Evans ha dimostrato ancora una volta di essere un solido pilota, portando a casa ulteriori punti nonostante anche lui abbia avuto un contatto con Vergne, giudicato incidente di gara dai commissari.

Il commento dei piloti

Mitch Evans: “Le qualifiche saranno fondamentali a Hong Kong. Ho speso moltissimo tempo al simulatore per assicurarmi che l’e-prix di quest’anno sia buono come quello della passata stagione. Qui andai per la prima volta sul podio, regalando a Jaguar Racing la prima coppa in Formula E. È uno dei miei tracciati preferiti, correre sul porto accanto a tutti i grattaceli è molto bello. Darò tutto me stesso per ottenere un bel risultato”.

Nelson Piquet Jr: “A Hong Kong ho debuttato al volante di una monoposto del team Jaguar Racing, quindi sono molto eccitato di tornare qui. Nella stagione quattro ho conquistato un buon quarto posto, appena giù dal podio e spero di migliorare quel risultato. La Jaguar I-Type 3 è veloce, ma abbiamo bisogno di essere costantemente veloci se vogliamo combattere contro i migliori. È una serie molto competitiva e abbiamo bisogno di qualificarci bene. Con due gare in Asia nello stesso mese ci sono molti punti da conquistare”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati