smart EQ fortwo e-cup | Grandi consensi per la versione rallycross, in azione a Maggiora

Tanti i piloti che hanno provato l'elettrica

Sullo sterrato di Maggiora, la smart EQ fortwo e-cup è stata protagonista per una giornata, con diversi piloti che hanno provato la vettura elettrica e portandola all'azione. Tanti i pareri positivi sulla versione rallycross.
smart EQ fortwo e-cup | Grandi consensi per la versione rallycross, in azione a Maggiora

La smart EQ fortwo e-cup, dopo aver colpito in positivo i piloti del Trofeo Andros, ha avuto modo di debuttare anche sullo sterrato di Maggiora lo scorso fine settimana. La versione rallycross della vettura elettrica gestita da LPD Italia ha saputo divertire i vari piloti che hanno avuto modo di collaudarla.

Ampio il numero di piloti che hanno provato la smart EQ fortwo e-cup

Ampio e variegato il gruppo di piloti che ha saggiato le potenzialità dei 160 Nm del motore elettrico della piccola di casa Mercedes: dalle future star del rallycross come Filippo Bossetti a piloti esperti come Giovanni Savoini, da Marco Frezza, Lino Curti e Alessandro Cutrera provenienti dal mondo GT a Emanuele Liboni, protagonista della prima edizione della smart EQ fortwo e-cup, fino all’eclettico Andrea Buscaglia, con un passato nel motocross, Andrea Astuto e Riccardo Longo, alla prima assoluta con una vettura da competizione. «Grande manegevolezza, tanta coppia per un gran piacere di guida e, una volta preso il mood giusto ci si diverte davvero tanto! Tutti i dubbi sull’elettrico spariscono prima della fine del primo giro», ha dichiarato Bossetti, 17enne attivo già da due anni nel tricolore kartcross. «Sono rimasto stupito di quanto questa smart e-cup si sia rivelata agile e scattante, decisamente divertente da guidare», ha commentato Lino Curti, atteso quest’anno al via dell’International GT Open.

Le parole di Emanuele Liboni sulla versione rallycross

«In pista la smart EQ si è dimostrata all’altezza delle aspettative. Nel rallycross, con i continui cambi di aderenza e l’uso del differenziale autobloccante, la guida diventa più impegnativa, il motore spinge vigoroso e bisogna fare un po’ di attenzione all’erogazione della potenza», ha detto Emanuele Liboni, che con la sua EvClick ha debuttato nella smart EQ fortwo e-cup nella passata stagione ed è pronto a fare il bis quest’anno. «La cosa più sorprendente è che queste smart e-cup si adattano facilmente ad ogni tipo di fondo, mantenendo sempre un alto livello di divertimento alla guida. Sono convinto che la smart EQ fortwo e-cup possa essere sia formativa scuola per i giovani piloti che un ottimo campionato per i driver con più esperienza».

I programmi per il futuro

Dotata di un inedito differenziale autobloccante, le smart che quest’anno animeranno sia il Campionato Italiano Rallycross Energie Alternative sia il rispettivo Campionato Italiano Velocità Pista, hanno stupito tutti i piloti presenti, rivelandosi molto reattive e in grado di restituire un notevole piacere di guida. Il Campionato Italiano Rallycross smart EQ fortwo e-cup Energie Alternative 2019 scatterà il 21 e 22 aprile sul tracciato di Maggiora, primo dei sei eventi che compongono la stagione che vedrà il via con il media day in programma il 7 aprile proprio sul tracciato novarese.

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati