CI Cross Country | Italian Baja di Primavera 2019, i principali protagonisti. Prima tappa per il Suzuki Challenge

Parte la stagione 2019 del CI Cross Country

Scatta nel weekend la stagione 2019 del Campionato Italiano Cross Country con il primo appuntamento dell' Italian Baja di Primavera : la start list con i protagonisti
CI Cross Country | Italian Baja di Primavera 2019, i principali protagonisti. Prima tappa per il Suzuki Challenge

Incomincia la stagione delle competizioni off road di casa nostra: questo weekend parte da Vidor (provincia di Treviso) il Campionato Italiano Cross Country 2019, con l’Italian Baja di Primavera.

Italian Baja di Primavera 2019: percorso e start list

Sabato 2 e domenica 3 marzo gli equipaggi con i loro fuoristrada avvieranno le ostilità di un calendario lungo sei appuntamenti, a partire dall’evento nato dalla collaborazione tra Fuoristrada 4×4 Club Pordenone e Team Racing 4×4, e che li vedrà sfidarsi nella zona tra il Tagliamento ed il Piave. Il format si caratterizza ancora una volta di due tappe per un totale di cinque settori da trenta e passa chilometri ciascuno: tre il sabato, a partire dalle ore 07:35, e due il giorno dopo nel percorso già teatro dei settori selettivi precedenti, ma da disputare nel senso inverso. 157,25 i km totali di gara, mentre il traguardo è previsto per le 13:25 di domenica 3.

L’Italian Baja di Primavera riproporrà la tenzone tra l’otto volte trionfatore del Campionato Italiano Cross Country Lorenzo Codecà e i suoi diretti avversari, come Claudio Petrucci (con la Isuzu), Elvis Borsoi (Mini All 4 Racing) o Andrea Tomasini (Toyota, già con Suzuki lo scorso anno). Nella start list anche una quota estera, quella di Novak Darij (su Volkswagen Amarok).

Codecà è reduce dall’ottavo titolo tricolore conquistato lo scorso anno, tra l’altro in anticipo di una gara: l’esperto pilota anche in questa stagione sarà la punta di diamante di Suzuki, assieme al fidato navigatore Mauro Toffoli sul Grand Vitara 3.6 V6 T1, per il team Emmetre Racing, garanzia di successi con il fuoristrada della casa di Hamamatsu dotato della tecnologia 4WD AllGrip, sviluppata proprio da Suzuki appositamente per l’off road.

Tra gli altri protagonisti citiamo nuovamente, oltre ai nomi prima anticipati e che vedranno in prima fila nei pronostici Codecà contro il campione 2017 Borsoi e il terzo incomodo Tomasini, la presenza di Petrucci che dal Gruppo T2 (dove ha trionfato in precedenza due volte) passa a quello principale a bordo dell’Isuzu D-Max T1 per Jazz Tech Off Road Team, con il navigatore Paolo Manfredini.
Inoltre ricordiamo che al via questo weekend ci saranno anche Andrea Cagnera (Nissan Navarra), Manuele Mengozzi (Suzuki Grand Vitara) e Margherita Lops (Isuzu D Max).

Nella T3 daranno battaglia Nicolò Algarotti contro Amerigo Ventura, entrambi al volante dello Yamaha YZX 1000, mentre a bordo dello YXZ 1000R troveremo Rubens Visconti. In classe TM ci sarà Roberto Bozano con il SxS Can Am Maverik, mentre nella TH ambisce ad alte vette Simone Grossi, sul Land Rover Defender alla ricerca del riscatto dopo quel titolo sfuggito per poco nel 2017 (andò poi ad Augusto Grandi).

Vent’anni di Suzuki Challenge

Infine citiamo il Suzuki Challenge, dedicato al Gruppo T2 e che quest’anno compie vent’anni: al monomarca che si disputa sui Grand Vitara 1.9 DDiS (con allestimenti e set-up studiati appositamente per la classe T2) mancherà quest’anno Petrucci, ma ci sono sei equipaggi di valore pronti a dare spettacolo nella lotta per la successione al pilota romano. Come Alfio Bordonaro e Marcello Bono, il duo vicecampione del monomarca uscente, o Marino Gambazza Chinti e Sandra Castellani, sophomore quest’anno dopo il debutto nella stagione precedente; o ancora i debuttanti nel Suzuki Challenge Alessandro Trivini Bellini e Marco Trivini Bellini. Più navigati Andrea Lucchini e Piero Bosco per il Team Poillucci già Petrucci e per la formazione siciliana Island Motorsport; citiamo inoltre Mauro Cantarello e Cristian Darchi per la Scuderia Malatesta e infine Francesco Ceschin e Simone Feraboli, altri debuttanti nel monomarca.

CI Cross Country: calendario 2019

1-3 marzo: Baja di Primavera (TV);
24-26 maggio: Nebrodi Baja (ME);
21 – 23 giugno: Italian Baja (PN);
27 – 29 settembre: Il Nido dell’Aquila (PG);
18-20 ottobre: Baja Terre di Gallura (SS);
15 – 17 novembre: Baja d’Autunno (PN).

Campionato Italiano Cross Country: Albo d’Oro

2018 Lorenzo Codecà (Suzuki);
2017 Elvis Borsoi (Toyota);
2016 Codecà Lorenzo (Suzuki);
2015 Codecà Lorenzo (Suzuki);
2014 Andrea Dalmazzini (Suzuki);
2013 Codecà Lorenzo (Suzuki);
2012 Codecà Lorenzo (Suzuki);
2011 Codecà Lorenzo (Suzuki);
2010 Manfrinato Giovanni (Renault);
2009 Colombo Riccardo (Mitsubishi);
2008 Codecà Lorenzo (Suzuki).

-CI Tout Terrain:

2007 Codecà Lorenzo (Suzuki);
2006 Ciampolini Roberto (Mitsubishi);
2005 Codecà Lorenzo (Mitsubishi);
2004 Ciampolini Roberto (Mitsubishi);
2003 Ciampolini Roberto (Mitsubishi);
2002 Autieri Marco (Mitsubishi);
2001 Vanni Corrado (Nissan);
2000 Riccardo Colombo (Mitsubishi);
1999 Toro Andrea;
1998 Auteri Marco (Mitsubishi);
1996 Vanni Corrado (Nissan);
1995 Vanni Corrado (Nissan)

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati