Campionato Italiano Rally Terra, introdotte alcune novità. Penultima tappa per il Rally Italia Talent

Ultime notizie dai rally italiani

Sono state introdotte alcune novità regolamentari per il CIRT 2019, su proposta dei piloti. Inoltre diamo uno sguardo alla penultima tappa del Rally Italia Talent
Campionato Italiano Rally Terra, introdotte alcune novità. Penultima tappa per il Rally Italia Talent

Arrivano alcune novità regolamentari per il Campionato Italiano Rally Terra 2019, così come sono state recepite dalla Giunta Sportiva alla luce degli accordi tra Commissione ACI Sport Rally e la rappresentanza dei piloti del CIRT. Inoltre torna l’appuntamento con il Rally Italia Talent, giunto alle ultime battute della prima fase di scrematura.

CIRT 2019: le proposte accettate dalla Giunta Sportiva

Partiamo dalle novità del CIRT, frutto delle proposte urgenti definite dall’incontro tra la Commissione e i piloti che si è tenuto lo scorso 16 febbraio a Monza.
Si è convenuto anzitutto nella eliminazione del sistema degli scarti per il punteggio finale: fino all’anno scorso potevano essere considerati solo i quattro risultati migliori ai fini della classifica conclusiva di campionato, depennando quelli non utili. Da quest’anno, su proposta dei piloti, per il punteggio totale e finale verranno sommati tutti i risultati conquistati, senza fare figli né figliastri. Tutto sarà valido per la classifica.

Inoltre saranno uniti gli orari degli shakedown validi per i piloti del CIR e del CIRT, quando i due campionati saranno ovviamente abbinati (qui i calendari completi, e qui le successive modifiche a quello del Tricolore Terra).
Il primo turno degli shakedown nei round uniti sarà perciò dilungato di trenta minuti. Arriva poi una novità legata al Rally Italia Sardegna, relativa agli orari delle ricognizioni: proprio per andare incontro alle esigenze dei Terraioli impegnati nel round italiano del WRC, queste ultime si svolgeranno assieme a quelle dei piloti iscritti al Mondiale Rally, e quindi in un’unica giornata stabilità nel mercoledì antecedente allo shakedown.

Infine sono stati adeguati alle esigenze del CIRT gli orari delle ricognizioni, per questo Campionato, in occasione del Rally Italia Sardegna. Le ricognizioni infatti saranno previste all’interno di quelle valide anche per il Campionato del Mondo e si svolgeranno in un’unica giornata, nel mercoledì precedente allo shakedown.
In pratica, si potranno effettuare le ricognizioni dalle 11:00 alle 17:00 per le PS 2,3,4,6,7,8 (Tula, Castelsardo e Tergu-Osilo, per capirci), mentre dalle 08:00 alle 17:00 sarà possibile svolgere i recce per le PS 1,5 e 9 (Ittiri Arena Show e Monte Baranta).

Il Rally Italia Talent fa tappa in Sicilia

Chiudiamo il nostro spazio dedicato ai rally di casa nostra con la penultima tappa dell’ACI Rally Italia Talent, l’ottava edizione del format che seleziona i piloti e i navigatori del futuro e li manda a competere nei Campionati Italiani o nei Trofei ACI Sport.
Il prossimo weekend, dal primo al 3 marzo, gli equipaggi si daranno appuntamento per la selezione regionale di stanza in Sicilia, all’Autodromo di Pergusa (provincia di Enna).

Ancora una volta i candidati correranno con l’auto ufficiale del talent, ovvero la Suzuki Swift Sport, la scattante vettura da 975 kg di peso e dotata di un motore 1.4 Boosterjet da 140 CV e 230 Nm, ideale per mettersi alla prova nel mondo dei rally. Gli aspiranti piloti correranno sotto l’occhio vigile di una commissione selezionatrice (pronta anche a dispensare consigli) tra cui figurano grandi nomi come Giandomenico Basso (che quest’anno tornerà nel CIR), Piero Longhi e Renato Travaglia, e la presenza del navigatore di punta del Rally Italia Talent, Gigi Pirollo, già bicampione mondiale nel Gruppo N.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati