ERC | Opel conferma il suo impegno nel Campionato Europeo Junior e si prepara al lancio della Corsa R2

I programmi di Opel nel mondo rally

Questa stagione Opel punterà ancora una volta sui giovani talenti, da schierare nell'ERC3 Junior a bordo della Adam R2. Ma all'orizzonte si profila il debutto nelle competizioni rally della Corsa
ERC | Opel conferma il suo impegno nel Campionato Europeo Junior e si prepara al lancio della Corsa R2

Opel delinea i prossimi impegni nei campionati rally a partire dalla stagione in corso: oltre a partecipare al Campionato Europeo Rally targato FIA, attualmente nella categoria Junior, la casa tedesca si prepara a rilanciare la sua storia nella disciplina con la nuova Opel Corsa in versione R2, pronta per la fine del prossimo anno.

I piloti Opel per il FIA ERC3 Junior 2019

Partiamo da quello che avverrà nel 2019, con Opel Motorsport schiererà due Adam R2 (che liberano una potenza di 190 cv) nel FIA ERC3 Junior Championship, già Campionato Europeo Rally targato FIA Under 27. Le auto verranno fornite come di consueto al team cliente Holzer Motorsport, che sostiene da alcuni anni a questa parte l’ADAC Opel Rallye Junior Team. L’obiettivo è di raggiungere il quinto successo consecutivo nella competizione continentale sostenuta dalla FIA.

Su un modello della Adam R2 salirà a bordo il ventenne Elias Lundberg, che farà parte della divisione Junior del team Opel Rallye dopo aver vinto l’ADAC Opel Rallye Cup nel 2018 ed essere stato selezionato da una serie di esperti che lo hanno premiato con una nuova avventura di livello internazionale. Oltre allo svedese correrà anche il lussemburghese Grégoire Munster, il ventenne che nel Rallye Cup 2018 si è classificato proprio dietro a Lundberg, raccogliendo tre vittorie, nonché figlio d’arte visto che il padre è stato campione nazionale belga rally. Anche Grégoire, all’esordio l’anno scorso nell’ERC Under 27 al Barum Czch Rally Zlín (dove si è classificato ottavo di categoria e ha fatto un po’ di esperienza) è stato campione nel Paese belga, ma Junior.

La partnership tra Opel ed Holzer Motorsport ha prodotto negli ultimi anni quattro vittorie nella classe R2 a partire dal 2015: il primo a trionfare è stato Emil Bergkvist, a cui sono seguiti i successi di Marijan Griebel nel 2016, Chris Ingram nel 2017 ed infine Mārtiņš Sesks, vittorioso nell’ERC3 dello scorso anno. Ma le Adam R2 sono state un trampolino di lancio per piloti poi approdati nel WRC, come Jari Huttunen o Tamara Molinaro, undicesima nel WRC2 al recente Rally di Svezia.

I progetti futuri di Opel nei rally: la nuova Corsa R2

Opel, intanto, non si ferma e prosegue il suo lavoro di ricerca e sviluppo con in programma il lancio della nuova Corsa in versione R2, studiata per l’ERC e le corse clienti. In attesa di conoscere i dettagli tecnici della vettura, che sarà disponibile per i team privati a partire dalla fine del prossimo anno, sappiamo che sarà basata sulla sesta generazione della Corsa rilasciata sul mercato auto nel 2019. Lo stesso anno in cui Opel sarà ancora al via dell’ADAC Rallye Cup, in questo caso con la Adam, ed offrirà al vincitore con un premio in denaro e un modello della vettura, versione R2, con tanto di pacchetto di parti di ricambio per la stagione successiva; inoltre a chi parteciperà alla competizione Opel fornirà il supporto di tipo tecnico e logistico.

Michael Lohscheller, CEO di Opel, ritiene fondamentale continuare ad investire sul motorsport, che contribuisce a «formare l’immagine» dell’azienda che costruisce «automobili da 120 anni». E spiega i due aspetti fondamentali della casa automobilistica che recentemente si è unità con PSA Motorsport, ovvero «il fascino della tecnologia e la vicinanza ad appassionati e clienti», a cui si aggiunge però anche «la promozione dei giovani piloti», che rappresenta «una delle nostre priorità».

L’ERC3 Junior 2019 partirà il prossimo 21-23 marzo dal Rally delle Azzorre.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in FIA ERC

Commenti chiusi

Articoli correlati