Formula E | DS Techeetah mira alla zona punti nell’e-prix del Messico

Vergne e Lotterer in cerca della top ten

Dopo lo zero rimediato a Santiago, la squadra ha bisogno di segnare punti importanti
Formula E | DS Techeetah mira alla zona punti nell’e-prix del Messico

Il team DS Techeetah torna in pista a Città del Messico, nel circuito intitolato ai fratelli Rodriguez.

La preview

L’e-prix di Santiago del Cile è stato il peggiore di sempre per la squadra DS Techeetah. Le due monoposto sono state coinvolte in un contatto che ha messo fine alla gara del campione in carica Jean Eric Vergne, costretto così ad interrompere la propria striscia record di risultati consecutivi in top ten.

Andre Lotterer è invece stato costretto a rallentare vistosamente nella parte finale dell’e-prix a causa di un surriscaldamento delle temperature sulla propria DS E-TENSE FE19, rimanendo così fuori dalla zona punti.

Il commento dei protagonisti

Mark Preston, Team Principal: «La pista dell’E-Prix del Messico non ci è mai stata molto propizia. Spero che quest’anno le cose vadano in modo diverso. Ci siamo rimessi al lavoro con la speranza che delle nuove soluzioni ci conferiscano maggiore competitività, per conquistare altri punti in questa gara e riportarci in testa alle classifiche.»

Jean-Éric Vergne: «Per me Mexico City rappresenta un nuovo punto di partenza. Il ritiro di Santiago pone fine a una serie di venti gare consecutive nei punti. Ora ripartiamo da zero e non serve ripetere quanto sia motivato. La pista di Mexico City non è proprio la nostra favorita, ma questo non ci impedirà di andare avanti con l’intento di segnare più punti possibili e conservare un buon piazzamento in campionato. Come abbiamo visto lo scorso anno, ogni punto conta»

André Lotterer: «Non vedo l’ora di essere in Messico per fare un buon risultato, che il team merita dopo qualche occasione mancata dall’inizio della stagione. Continuiamo a lavorare per migliorare il nostro package e spero che questo ci ripagherà. Il Messico rappresenta sempre un grande momento, i fan vanno matti per gli sport automobilistici e il loro entusiasmo risuona nello stadio lungo tutta la giornata.»

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati