Intercontinental GT Challenge | 12 Ore di Bathurst, Qualifiche: pole negata ad Aston Martin, Mercedes davanti

Speeding in pit-lane per il marchio britannico

Nelle qualifiche per la 12 Ore di Bathurst, primo round dell'Intercontinental GT Challenge, Jake Dennis aveva segnato il miglior crono con l'Aston Martin, ma un eccesso di velocità in pit-lane ha consegnato la pole alla Mercedes e a Raffaele Marciello.
Intercontinental GT Challenge | 12 Ore di Bathurst, Qualifiche: pole negata ad Aston Martin, Mercedes davanti

Un tempo velocissimo quello fatto registrare da Jake Dennis con l’Aston Martin Vantage GT3 della R-Motorsport ma che, purtroppo, è servito poco per via di una penalità di due posizioni sulla griglia. Così, a conquistare la pole position per la 12 Ore di Bathurst è stata la Mercedes-AMG GT GT3 di Raffaele Marciello.

12 Ore di Bathurst, Qualifiche: Dennis pole con penalità, Marciello 1°

Il pilota britannico della #62 era riuscito a fermare il cronometro sui 2’02”494, ben quattro decimi più veloce del pilota italo-svizzero della Casa di Stoccarda, ma una banale entrata in pit-lane oltre il limite di velocità consentito ha fatto scattare una penalità da scontare sulla griglia di partenza, sebbene l’Allan Simonsen Trophy – il premio per il più veloce nelle qualifiche e dedicato al compianto pilota australiano – sia rimasto proprio all’Aston Martin. Per Mercedes si tratta di una buona notizia, con una prima fila occupata dal costruttore tedesco con la già citata #777 di Marciello, Maximillian Buhk e Maximillian Goetz e la #77 di Maro Engel, Luca Stolz e Gary Paffett. Quarta posizione per la Bentley Continental GT3 di Steven Kane, mentre la Mercedes #777 si è assicura il 5° posto e la pole position per la classe Pro-Am con David Reynolds. Audi insegue in sesta posizione con la #22 portata in pista nelle qualifiche da Kelvin van der Linde, mentre la Porsche è solamente ottava con la #912 di Matt Campbell. Indietro le Ferrari, rimaste fuori dalla Top 10 Shootout.

12 Ore di Bathurst, i favoriti per la gara

Per la gara che scatterà stasera qui in Italia, i favoriti sono sicuramente i piloti Mercedes, dimostratisi velocissimi sia nelle prove libere che in tutte le sessioni di qualifica. Per Aston Martin paga la penalità, ma dalla terza posizione e con dodici ore a disposizione la vittoria è alla portata. Un occhio di riguardo alle BMW che, sebbene partano a metà schieramento, possono dir la loro sulla lunga distanza.

Intercontinental GT Challenge, 12 Ore di Bathurst – Qualifiche 1
Intercontinental GT Challenge, 12 Ore di Bathurst – Qualifiche 2
Intercontinental GT Challenge, 12 Ore di Bathurst – Top 10 Shootout

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati