FIA WEC | Berthon ingaggiato da Rebellion per i prossimi due anni

Correrà al posto di Beche

Rebellion Racing ha deciso d'ingaggiare Nathanael Berthon per le ultime gare della Super Season del FIA World Endurance Championship e per la prossima stagione. Il francese aveva corso nel FIA WTCR nel 2018.
FIA WEC | Berthon ingaggiato da Rebellion per i prossimi due anni

Un importante ingaggio per Nathanael Berthon: da quest’anno il francese correrà con Rebellion Racing nelle restanti gare della Super Season 2018-2019 del FIA World Endurance Championship e la Super Season del 2019-2020 che prenderà il via a settembre.

Berthon ha trascorso il suo 2018 tra le vetture turismo, correndo nel FIA World Touring Car Cup con un’Audi RS3 LMS TCR della Comtoyou Racing, oltre ad un’apparizione nel TCR Europe e nella 24 Ore di Le Mans con DragonSpeed. Il pilota transalpino ritorna quindi nel mondo dell’endurance, dopo aver partecipato all’European Le Mans Series fin dal 2014. Rebellion ha ingaggiato Berthon per sostituire Mathias Beche e mettendolo in equipaggio con Thomas Laurent e Gustavo Menezes nelle gare di Sebring, Spa-Francorchamps e Le Mans. «Voglio ringraziare Olivier Panis [team manager di Berthon, ndr] che ci ha permesso di metterci in contatto con Nathanael e di averlo con noi», ha detto Calim Bouhadra, vicepresidente del team. «Personalmente, questo è ciò che amo dell’endurance: questo spiritio di amicizia e fratellanza. Olivier conosce molto bene Nathanael, conosce il suo valore e questo ci ha convinto sul fatto che è il pilota giusto per noi, per essere ancora più forti contro avversari come Toyota». Infatti, la squadra svizzera è l’unica ad aver tolto una vittoria alla Toyota, sebbene i giapponesi fossero stati squalificati dopo la gara di Silverstone.

«Sono molto contento che la Rebellion abbia fiducia in me», ha dichiarato Berthon. «L’idea di partecipare al FIA WEC e due volte alla 24 Ore di Le Mans, nel 2019 e nel 2020, con una squadra ed una vettura in grado di puntare alla vittoria, è una grande motivazione! Le ambizioni di Rebellion sono grandi e far parte di questo progetto mi rende orgoglioso, anche se porta grandi responsabilità. Voglio ringraziare tutti coloro che lo hanno reso possibile».

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati