TCR Italy | Debutto da record per il 16enne Guidetti nel 2019 con BF Motorsport

Correrà con un'Audi RS3 LMS

Jacopo Guidetti sarà il più giovane pilota a prendere parte al TCR Itally. Il 16enne originario di Brescia correrà con un'Audi RS3 LMS di BF Motorsport dopo aver trascorso gli ultimi anni tra i kart e le formule.
TCR Italy | Debutto da record per il 16enne Guidetti nel 2019 con BF Motorsport

Con il primo appuntamento del TCR Italy del prossimo 7 aprile a Monza, Jacopo Guidetti sarà il più giovane pilota a prendere parte al campionato tricolore. Il 16enne originario di Brescia sarà alla guida dell’Audi RS3 LMS in versione sequenziale di BF Motorsport.

Il 16enne Guidetti correrà nel TCR Italy

Nato l’8 Ottobre 2002 a Desenzano del Garda, Guidetti vanta una lunga carriera in karting dove nel 2014 è secondo del Trofeo delle Industrie della 60 Mini e nel 2016 si aggiudica la finale mondiale della ROK Cup Junior. Nel 2017 il giovanissimo pilota solferinese è sempre protagonista della ROK, ma questa volta nella classe con cambio, mentre lo scorso anno debutta in monoposto nella FX Italian Series dove è vice-campione assoluto e campione tra le Formula Renault 2.0. Dopo aver superato a pieni voti il Corso della Scuola Federale Velocità Acisport ed il Test di abilitazione per 16enni, Guidetti sarà il pilota più giovane ad essersi mai schierato al via di un Campionato Italiano Turismo. «Sono molto fiducioso per la prossima stagione», ha commentato Imerio Brigliadori. «Questo potrebbe essere un anno molto importante per noi. Jacopo mi ha veramente impressionato. Abbiamo già ha avuto occasione di scendere in pista dove avevamo già dei riferimenti, come Adria o Vallelunga ed è stato davvero velocissimo. Credo che potremo toglierci delle belle soddisfazioni».

Gli obiettivi di Guidetti nel 2019

«Stiamo allestendo i nostri programmi in queste settimane», continua il team manager di Guidetti. «L’obiettivo è di competere anche per il Trofeo Nazionale DSG. Anche lo scorso anno, in diverse occasioni, le vetture con cambio di serie si sono mostrate competitive anche al cospetto delle versioni con sequenziale. Sono diversi i piloti interessati a misurarsi con la classe regina ed a lottare per un titolo dedicato con un budget inferiore».

Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati