I piloti italiani sono i migliori nei campionati sanzionati dalla FIA

Una classifica stilata sulla rivista AUTO

Attraverso la propria rivista AUTO, la FIA ha considerato i piloti italiani come i migliori all'interno del loro circuito di campionati. Tarquini, Travisanutto, Merli, Peruggini e Parisi sono alcuni dei piloti che hanno contribuito a tale riconoscimento.
I piloti italiani sono i migliori nei campionati sanzionati dalla FIA

Importante riconoscimento per i piloti italiani impegnati nei vari campionati sanzionati dalla FIA: secondo una speciale classifica redatta dal magazine AUTO, rivista internazionale proprio della Federazione, i nostri alfieri sono coloro che hanno colto i maggiori successi nel 2018.

Italia al primo posto per i piloti secondo la FIA

La classifica si basa su un calcolo che prende in considerazione tutti i campionati FIA, a partire dai kart sino ad arrivare alla Formula 1. Il sistema è semplice: tre punti per ogni prima posizione finale in campionato, due punti per ogni seconda e un punto per ogni terza. Così, l’Italia svetta solitaria in classifica con ben 46 punti, 10 in più della Repubblica Ceca che risulta seconda. La Germania è al 3° posto sebbene abbia gli stessi punti del Regno Unito e della Svezia, ma il maggior numero di primi posti l’ha portata sul gradino più basso del podio. Tra le prime dieci compare, nell’ordine, Francia, Belgio, Brasile, Russia e Lettonia. «Dietro ad ogni pilota e campione c’è una Federazione Nazionale», ha specificato il redattore del servizio Marc Cutler, «la quale non solo fornisce la licenza a quel determinato pilota per permettergli di competere, ma fornisce anche supporto durante la sua carriera».

Da Tarquini a Travisanutto: il tricolore non manca in pista

Tra tutti i successi arrivati lo scorso anno quello che sicuramente ha maggior risalto è il titolo di Gabriele Tarquini nel FIA WTCR, vinco nell’ultimo appuntamento di Macao. “Cinghio” ha disputato una stagione esaltante con la Hyundai del BRC Racing Team e difenderà il titolo perché, come ci ha raccontato, «sono troppo giovane per smettere». E come non dimenticare il Mondiale, in tappa unica a Kristianstad, di Lorenzo Travisanutto nella classe OK, vinto con un telaio Kart Republic e portato in pista dalla Rosberg Academy.

Cronoscalate e Rally: i maggiori successi con Parisi, Merli e Peruggini

Le maggiori affermazioni sono venute nel panorama rally e salite: Antonio Parisi ha vinto il FIA European Historic Sporting Rally Championship Categoria 1 davanti a Carlo Fiorito, mentre Christian Merli ha trionfato nel FIA European Hill Climb Championship Categoria 2 precedendo il connazionale Andrea Bormolini; per concludere, sempre Merli e Lucio Peruggini hanno tenuto alto il tricolore nei FIA Hill Climb Masters di Gubbio, rispettivamente nelle Cat. 1 e 2.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Commenti chiusi

Articoli correlati