Dakar | Moto: la tappa 9 la vince l’outsider Metge, gli uomini di classifica controllano

Risultati e classifica della Tappa 9

Penultima tappa della Dakar 2019: nelle moto non ci sono state grosse rivoluzioni oggi, con gli uomini di classifica che "concedono" la vittoria di tappa ad un outsider
Dakar | Moto: la tappa 9 la vince l’outsider Metge, gli uomini di classifica controllano

Siamo ormai alle battute finali della Dakar 2019 e c’è ancora spazio per delle sorprese, come la vittoria di un outsider quale Michael Metge nella Tappa 9, la Pisco-Pisco in cui bisognava affrontare 313 km cronometrati. Toby Price continua a mantenere invece  la leadership in classifica, con praticamente lo stesso vantaggio su Pablo Quintanilla.

Dakar 2019, la top ten della Tappa 9

Nel gruppo di testa della generale hanno preferito controllare la tappa anziché strafare, il che spiega anche l’exploit di Metge (senza offesa ovviamente), il francese in forza alla Sherco TVS nonché cugino del tre volte vincitore della Dakar René. La sua vittoria è la prima di quest’anno, che segna anche il suo debutto nel rally raid sudamericano; dietro al transalpino si classifica un altro outsider, Daniel Nosiglia (MEC HRC), boliviano alla sua terza Dakar e secondo di tappa con un ritardo di 2 minuti tondi. I due si sono avvantaggiati anche dal fatto che la partenza in questa tappa era in linea, con i primi dieci della classifica tutti affiancati, quindi ovviamente nessuno di essi voleva tentare l’attacco forzando il ritmo, quanto rimanere nel gruppo ad una velocità non elevata e controllare a distanza; ecco quindi che Metge e Nosiglia già dopo 95 km avevano quasi tre minuti di vantaggio sugli uomini di classifica. Superati 150 km il boliviano aumenta il forcing ottenendo il miglior tempo, ma il gruppo inizia a riportarsi sui battistrada.

Di conseguenza al terzo posto di tappa troviamo il primo uomo di classifica, ovvero Quintanilla che termina con un ritardo di 3’28, seguito da due KTM come Matthias Walkner e il leader Price, entrambi con lo stesso distacco, 3’29, di poco dissimile a quello del cileno (non a caso abbiamo parlato di gruppo compatto degli uomini di classifica). Ad una distanza di quasi due minuti dai due KTM tutti gli altri della top ten, da José Ignacio Cornejo ai due Benavides, oltre ad Andrew Short e Xavier De Soultrait. Solo dodicesimo Sam Sunderland, che aveva già una penalizzazione per una alterazione al suo Iritrak (dispositivo di localizzazione e tracciamento), seguito da Laia Sanz.

Continuano le ottime prestazioni del nostro miglior italiano nelle moto, ovvero Maurizio Gerini, oggi quattordicesimo a 16’11 e che continua  a migliorare costantemente i suoi risultati: nella generale ora occupa la medesima posizione con un ritardo di 4 ore e 11 minuti. Peccato che la Dakar finisca domani, perché altrimenti chissà questa crescita fin dove avrebbe portato l’imperiese…

Catastrofe invece per Adrien Van Beveren e per le speranze di Yamaha di fare il colpaccio (dovrà fare affidamento sul solo De Soultrait): il francese è costretto alla resa a soli 16 km dalla fine per la rottura del motore del suo mezzo. Il francese esce ufficialmente dalla lotta per il titolo nelle moto.

 

POS. N. PILOTA TEAM TEMPO DISTACCO
1 16
 MICHAEL METGE
SHERCO TVS RALLY FACTORY 03H 46′ 38”
2 28
 DANIEL NOSIGLIA JAGER
MEC HRC 03H 48′ 38” + 00H 02′ 00”
3 6
 PABLO QUINTANILLA
ROCKSTAR ENERGY HUSQVARNA FACTORY RACING 03H 50′ 06” + 00H 03′ 28”
4 1
 MATTHIAS WALKNER
RED BULL KTM FACTORY TEAM 03H 50′ 07” + 00H 03′ 29”
5 3
 TOBY PRICE
RED BULL KTM FACTORY TEAM 03H 50′ 07” + 00H 03′ 29”
6 10
 JOSE IGNACIO CORNEJO FLORIMO
MONSTER ENERGY HONDA TEAM 2019 03H 50′ 08” + 00H 03′ 30”
7 29
 ANDREW SHORT
ROCKSTAR ENERGY HUSQVARNA FACTORY RACING 03H 50′ 41” + 00H 04′ 03”
8 47
 KEVIN BENAVIDES
MONSTER ENERGY HONDA TEAM 2019 03H 50′ 41” + 00H 04′ 03”
9 77
 LUCIANO BENAVIDES
RED BULL KTM FACTORY TEAM 03H 51′ 33” + 00H 04′ 55”
10 18
 XAVIER DE SOULTRAIT
YAMALUBE YAMAHA OFFICIAL RALLY TEAM 03H 51′ 34” + 00H 04′ 56”

La classifica generale dopo la penultima tappa

Nella generale non ci sono grandi novità, a parte l’uscita di Van Beveren dalla top ten e l’ingresso invece di Nosiglia. Sostanzialmente, ci aspettiamo una lotta per il titolo a tre tra Price, Quintanilla e Walkner, racchiusi in uno spazio di poco più di sei minuti. In ogni caso questa Dakar 2019 ci ha abituato ai colpi di scena continui, perciò almeno in ottica podio attenzione anche agli altri piloti con un ritardo dai 40 minuti in poi, come il sorprendente Andrew Short.

POS. N. PILOTA TEAM TEMPO DISTACCO
1 3
 TOBY PRICE
RED BULL KTM FACTORY TEAM 32H 43′ 15”
2 6
 PABLO QUINTANILLA
ROCKSTAR ENERGY HUSQVARNA FACTORY RACING 32H 44′ 17” + 00H 01′ 02”
3 1
 MATTHIAS WALKNER
RED BULL KTM FACTORY TEAM 32H 49′ 50” + 00H 06′ 35”
4 29
 ANDREW SHORT
ROCKSTAR ENERGY HUSQVARNA FACTORY RACING 33H 23′ 16” + 00H 40′ 01”
5 18
 XAVIER DE SOULTRAIT
YAMALUBE YAMAHA OFFICIAL RALLY TEAM 33H 30′ 59” + 00H 47′ 44”
6 10
 JOSE IGNACIO CORNEJO FLORIMO
MONSTER ENERGY HONDA TEAM 2019 33H 49′ 00” + 01H 05′ 45”
7 77
 LUCIANO BENAVIDES
RED BULL KTM FACTORY TEAM 33H 49′ 05” + 01H 05′ 50”
8 14
 SAM SUNDERLAND
RED BULL KTM FACTORY TEAM 33H 53′ 30” + 01H 10′ 15”
9 7
 ORIOL MENA
HERO MOTOSPORTS TEAM RALLY 34H 35′ 35” + 01H 52′ 20”
10 28
 DANIEL NOSIGLIA JAGER
MEC HRC 35H 05′ 06” + 02H 21′ 51”

 

Domani gran finale con il ritorno a Lima, dove tutto è iniziato, partendo da Pisco e percorrendo gli ultimi 358 km, di cui 112 di speciale. Le moto e i quad partiranno alle 08:43 locali, ovvero le 14:43 da noi.

Ultima finestra sulla Dakar 2019 alle 23:35 su Eurosport 1 (canale 341 di Mediaset Premium, 210 Sky e 267 Sky HD); streaming su Eurosportplayer.it ed anche Red Bull TV, con i consueti highlights e clip esclusive.

 

Leggi altri articoli in Dakar

Commenti chiusi

Articoli correlati