WRC | Un nuovo inizio per M-Sport Ford: ecco la livrea della Fiesta WRC

Le novità in casa M-Sport Ford WRT

La nuova stagione del WRC 2019 sarà un capitolo tutto diverso per M-Sport Ford WRT: via Ogier, si riparte da Evans e Suninen, oltre all'innesto di Tidemand. Ecco la livrea della Fiesta WRC
WRC | Un nuovo inizio per M-Sport Ford: ecco la livrea della Fiesta WRC

Concludiamo la nostra panoramica sulle quattro grandi in lotta per il WRC 2019 con M-Sport Ford World Rally Team, la struttura di Malcom Wilson che riparte nel Mondiale Rally nella sua prima era post Sébastien Ogier.

La line up di M-Sport Ford per il 2019

Già, perché il francese ha diviso la propria strada, alla fine dello scorso anno, con la scuderia con cui ha conquistato due dei suoi sei titoli nei piloti del WRC, e la stessa M-Sport pareva in difficoltà finanziarie per poter proseguire la sua avventura nel mondiale. Invece tutto si è appianato e la formazione di Malcom Wilson è riuscita ad iscriversi al campionato, in cui schiererà due Ford Fiesta WRC EcoBoost con a bordo i confermati Elfyn Evans, con al fianco alle note Scott Martin (che torna nel team che lo lanciò nella carriera internazionale nel 2004) e Teemu Suninen, che in occasione della sua terza stagione con M-Sport sarà impiegato per la prima volta per tutto il calendario 2019 con una vettura WRC. Al suo fianco una novità, ovvero il connazionale finlandese Marko Salminen.
Inoltre in occasione del Rally di Monte Carlo in scena la prossima settimana verrà schiera una terza Ford, con a bordo Pontus Tidemand. Lo svedese alla fine del 2018 ha lasciato Skoda e la struttura manageriale che lo seguiva, la Even Management, per passare ad M-Sport, con la quale per ora correrà sia al Monte Carlo che davanti al suo pubblico nel successivo round in Svezia. In questo modo il Campione del Mondo WRC2 nel 2017 riuscirà infine a coronare il suo sogno, ovvero correre con una vettura massima espressione del rally nella prova di casa.

A ciò si aggiunge poi l’impegno di M-Sport Ford nel nuovo format del WRC2 Pro, in cui il team verrà rappresentato da Gus Greensmith e Lukasz Pieniazek a bordo della Fiesta R5 (qui tutti i dettagli).
Ma le novità si estendono anche nella catena di comando in casa M-Sport Ford: assume infatti da quest’anno l’incarico di Team Manager Richard Millener, mentre Wilson si occuperà maggiormente all’aspetto commerciale e di marketing della squadra.

La nuova livrea della Ford Fiesta WRC

Si apre quindi una stagione che rappresenterà un nuovo punto di partenza, come ha spiegato Wilson, che parla anche della collaborazione con Ford che, dal punto di vista finanziario e tecnico, «è stata fondamentale per andare avanti: insieme lavoriamo per nuove opportunità che partono dalla Ford Fiesta R2 lanciata recentemente. Abbiamo sempre definito il WRC come la nostra vetrina – prosegue – e il lavoro di sviluppo che svolgiamo al livello più alto è utile per proseguire su questo cammino». Il prossimo anno sarà importante per M-Sport, spiega Wilson, per via di una serie di progetti in rampa di lancio come il Centro di Valutazione nella sede di Dovenby Hall, mentre sarà fondamentale il supporto di partner come «MS-RT, Castrol e Michelin», oltre alla già citata Ford. «Senza di essi non avremmo potuto proseguire nel WRC», rivela Wilson.

In occasione dell’Autosport International Show 2019 anche M-Sport Ford (alla pari di Citroen, Hyundai e Toyota) ha presentato la livrea che caratterizzerà le proprie vetture nel WRC 2019.
La grafica della Fiesta WRC rispecchia il nuovo inizio del team, con il ritorno del blu elettrico visto nel 2016 e l’enfasi posta sui marchi dei partner che rendono possibile il proseguimento dell’avventura di M-Sport nel Mondiale Rally. Ovviamente una parte importante se l’aggiudica Ford, con il proprio logo ovale ben visibile sul cofano e sui pannelli laterali, mentre nel portellone e nell’ala posteriore campeggia la scritta Powered by EcoBoost.

 

Crediti Immagine di Copertina: M-Sport Ford WRT

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati