Formula E | Jerome D’Ambrosio regala a Mahindra la prima vittoria stagionale

Marrakech è diventata la pista fortunata del team indiano

Due vittorie e un podio negli ultimi tre anni nell'e-prix del Marocco per il team Mahindra Racing
Formula E | Jerome D’Ambrosio regala a Mahindra la prima vittoria stagionale

L’inizio di stagione di Jerome D’Ambrosio è stato pressoché perfetto. Dopo il podio conquistato a Ad Diriyah, il pilota belga ha ottenuto una grande vittoria in Marocco, arrivata al termine di una bella rimonta dalla decima posizione in griglia di partenza.

La cronaca della gara di D’Ambrosio

Scattato dalla quinta fila, D’Ambrosio ha approfittato del caos scatenato da Vergne alla prima curva per portarsi in quinta posizione, alle spalle di Bird, Da Costa, Frijns e Sims. Nelle prime fasi di gara ha gestito la batteria della propria Mahindra M5Electro, lasciando che i suoi avversari nel gruppetto di testa si scambiassero le posizioni, consumando così più energia sulle proprie vetture.

Il belga ha anche atteso a sfruttare l’Attack Mode, riuscendo comunque a guadagnare due posizioni grazie alla bagarre dei suoi avversari. A dieci minuti dal termine è andato all’attacco, lasciando la traiettoria ideale per ricevere il boost di potenza. Frijns ha tentato di infilarsi all’interno, ma D’Ambrosio ha chiuso la porta: una manovra importantissima perché da quel momento Jerome ha potuto sfruttare al massimo la propria Mahindra, raggiungendo Da Costa e Sims che avevano preso un po’ di margine.

Vedendo la Mahindra nei propri specchietti Sims ha deciso di rompere gli indugi e attaccare il proprio compagno di squadra che ha però forzato la staccata. Risultato: Da Costa è finito nelle protezioni, mentre Sims è rientrato in quarta posizione, lasciando a D’Ambrosio la vetta della corsa.

Dopo un lungo periodo di Safety Car, la macchina di sicurezza è rientrata ai box, lasciando ai piloti il via libera per un ultimo giro. D’Ambrosio si è così ritrovato alla testa di venti vetture pronte a sfruttare tutta la carica rimasta, ma è stato bravissimo a gestire la pressione di Frijns, ottenendo la prima vittoria personale con il team Mahindra Racing.

Debutto sfortunato per Wehrlein

Fortunatamente la vittoria di D’Ambrosio ha permesso agli uomini del team Mahindra di non rammaricarsi troppo per la disavventura di Pascal Wehrlein. Il pilota tedesco, al debutto nel campionato, ha colto un’ottima settima posizione in qualifica, mancando l’accesso alla Super Pole per meno di un decimo di secondo. Una performance veramente impressionante per un Rookie, ma alla prima curva della gara Lucas Di Grassi ha colpito fortissimo la Mahindra #94, distruggendo il diffusore di Wehrlein e rendendo la sua monoposto inguidabile. A Pascal non è rimasto che rientrare ai box con il grande rammarico di non aver potuto concretizzare in gara quello che era un grande potenziale.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati