W Series | Altri sei nomi nella lista delle papabili per il 2019

Ci sono anche due italiane

Si aggiungono altri sei nomi nella lista di coloro che prenderanno parte alla prossima selezione della W Series: Alessandra Brena, Francesca Linossi, Andreyeva Lyubov, Gosia Rdest, Ines Taittinger e Alexandra Whitley.
W Series | Altri sei nomi nella lista delle papabili per il 2019

La W Series è il primo campionato formulistico riservato completamente alle donne, che ha già scremato un alto numero di iscritte per la prima stagione che partirà il prossimo anno e riducendole a una cinquantina di nomi; a queste, sono state aggiunte altre sei selezionate.

W Series, altri sei nomi per le selezioni della stagione 2019

Inizialmente, ben 100 candidature erano arrivare per la W Series da 30 paesi di tutto il mondo, ma ovviamente la lista è stata ridotta ad una cinquantina, che rimangono comunque tante per arrivare alle 18 partecipanti. Si aggiungono anche altre sei selezionate che prenderanno parte al programma che scremerà ancor di più la lunga lista, per definire la line-up di coloro che prenderanno parte al campionato ad Hockenheim a maggio del prossimo anno. Le sei aggiunte sono: Alessandra Brena (23enne italiana arrivata terza nel Campionato Italiano Turismo), Francesca Linossi (la 26enne sempre italiana attiva nelle ruote coperte negli ultimi anni con Porsche e Lamborghini), Andreyeva Lyubov (22enne originaria del Kazakistan), Gosia Rdest (25enne polacca che corre con Audi nei campionati GT4), Ines Taittinger (28enne francese attiva nell’Endurance) e Alexandra Whitley (25enne australiana).

W Series, i dettagli del campionato e delle selezioni

Le iscrizioni alla W Series sono completamente gratuite, con un montepremi di un milione e mezzo di dollari in palio. La serie finanzierà anche i costi di viaggio e di soggiorno, quindi appoggiando totalmente le partecipanti. Il prossimo passo sarà una tre giorni con diversi test di guida, fisici e molto altro. I giudici saranno David Coulthard (ex Williams, McLaren e Red Bull in Formula 1) , Alex Wurz (grande ex della F.1 e del panorama endurance) e Dave Ryan, racing director del campionato.

 

Leggi altri articoli in Formule

Commenti chiusi

Articoli correlati