Orange1 Racing conferma la presenza alla 24 Ore di Daytona 2019

Orange1 Racing alla 57esima edizione della Daytona

Orange1 Racing torna negli Stati Uniti con la Lamborghini di GRT, obiettivo riconfermare il primo posto alla 24H di Daytona 2019.
Orange1 Racing conferma la presenza alla 24 Ore di Daytona 2019

La squadra italiana Orange1 Racing ha confermato che all’inizio del 2019 parteciperà alla 24 Ore di Daytona, che l’anno scorso ha visto proprio la Lamborghini Huracán GT3 arancio-verde con il numero 63 vincere nella propria categoria. E per riconfermare la competitività della vettura verrà portato l’aggiornamento ‘Evo’.

Lamborghini Huracán GT3 Evo: attacco alla Daytona

Nell’intervista rilasciata al termine della stagione ai nostri microfoni il Presidente di Orange1 Racing, Armando Donazzan, ci aveva preannunciato che il 2019 avrebbe visto un’intensificazione dei rapporti con Lamborghini, ma riguardante la 24 Ore nel Nuovo Continente non si era espresso con certezza, lasciandoci con il beneficio del dubbio se il Team fosse stato effettivamente presente a difendere il titolo.

Ed ora che se ne hanno (quasi) tutte le conferme, si sa anche che sarà nuovamente Grasser Racing Team a supportare la #63 nella categoria GTD (Gran Turismo Daytona). Per l’occasione Lamborghini fornirà il nuovo pacchetto ‘Evo’ alla Huracán GT3: nel frontale è prevista una nuova configurazione dello splitter e dei flap mentre le due prese d’aria in carbonio sul cofano ottimizzano il raffreddamento del radiatore. Anche le soluzioni aerodinamiche hanno migliorato l’efficienza e il carico generale, rendendola più stabile alle alte velocità, anche grazie ai nuovi elementi nel retrotreno, come l’ala in carbonio e il profilo estrattore. Nella parte elettronica debutta l’EHPS (Electro Hydraulic Power Steering),dotato di un interruttore che regola il livello di assistenza del servosterzo in gara. Il centro nevralgico resta il propulsore aspirato V10 da 5.2 litri.

Abbiamo detto che le certezze sono quasi complete, perché al momento la line-up di piloti non è ancora stata dichiarata: saranno tutti italiani o ci sarà qualche nuovo inserimento? Il Team dichiara che ad ogni modo l’obiettivo sarà solo uno: vincere.

Il commento di Donazzan

«Sono molto felice e orgoglioso di partecipare a Daytona e ringrazio di cuore Gottfried Grasser e tutto il team Grasser, Lamborghini Squadra Corse, Giorgio Sanna e Maurizio Reggiani per averci dato l’incredibile opportunità di essere a Daytona per il secondo anno» – ha dichiarato il Presidente di Orange1 Racing nel comunicato – «La cosa che mi rende più orgoglioso è scendere in pista come Main Partner e quindi con la stessa livrea della stagione appena conclusa: il nostro colore arancione e il verde del team Grasser rappresentano la perfetta unione e intesa dei due team. Ho ancora nella mente e nel cuore la vittoria epica dell’edizione 2018, è stato un risultato straordinario, la squadra e i piloti hanno fatto un ottimo lavoro! È stata un’ esperienza speciale e importante! Non vedo l’ora che arrivi il week end di gara di Daytona!».

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati