Formula E | Ryad e-prix: Da Costa approfitta del Drive Through di Vergne per regalare a BMW la prima vittoria

Finale al cardiopalma nella prima corsa della stagione

BMW vince al debutto grazie a Da Costa e alla penalità di Vergne, autore di un finale da urlo e gran secondo
Formula E | Ryad e-prix: Da Costa approfitta del Drive Through di Vergne per regalare a BMW la prima vittoria

Ancora una volta la Formula E non ha deluso le aspettative. Il primo e-prix della quinta stagione, che vedeva l’introduzione delle futuristiche monoposto Gen2, ha regalato uno spettacolo meraviglioso. A spuntarla è stato Antonio Felix Da Costa, sulla debuttante BMW i Andretti Motorsport.

BMW e DS una spanna sopra tutti

Pole Position e vittoria: sembrerebbe sia stato facile il cammino di Da Costa verso la seconda vittoria in carriera. In verità così non è stato. Un grande Jean Eric Vergne ha compiuto una spettacolare rimonta dal quinto posto in griglia di partenza, portandosi al comando, seguito a breve distanza dal compagno di squadra Lotterer. Ma mentre le monoposto di DS Techeetah si trovavano al primo e terzo posto, è stato comminato un Drive Through (che in totale ha colpito ben cinque piloti).

Vergne però non si è arreso, è risalito sino in terza posizione e dopo la ripartenza dalla Safety Car ha attivato l’Attack Mode, sopravanzando D’Ambrioso e lanciandosi in un disperato inseguimento a Da Costa. Il pilota portoghese ha utilizzato il FanBoost nell’ultimo giro di gara, impedendo a Vergne di attaccarlo, nonostante negli ultimi due giri avesse guadagnato ben due secondi. Lotterer, invece, si è fermato in quinta piazza, firmando però il giro più veloce della corsa, a testimonianza dell’ottima performance delle DS Techeetah, che assieme a BMW, hanno dimostrato di avere un passo superiore alla concorrenza. L’impressione è che BMW sia più competitiva sul giro secco, mentre DS abbia un passo gara migliore.

D’Ambrosio a podio, Jaguar a punti con entrambe le auto

Ottimo terzo posto per Jerome D’Ambrosio, al debutto con la Mahindra. Il pilota belga è forse uno dei piloti più sottovalutati della categoria, ma grazie alla grande esperienza accumulata negli anni riesce sempre a firmare grandi prestazioni. Purtroppo però, Dillbagh Gill può sorridere solo a metà, perché Felix Rosenqvist dopo pochi giri ha messo la retro e parcheggiato in una piazzola a bordo pista.

Buona performance per Jaguar Racing, che porta entrambe le vetture in top ten. Mitch Evans, forse galvanizzato dalla vittoria del fratello Simon nel monomarca Jaguar i pace e-Trophy, ha terminato un’ottima rimonta in quarta posizione, distante solo un secondo dal podio. Nelson Piquet Jr ha invece tentato un duro attacco nei confronti del connazionale Lucas Di Grassi, ma si è dovuto accontentare del decimo posto.

Nissan e Audi a punti ma fuori dalla top five

Sebastien Buemi è stato uno dei grandi protagonisti della corsa, lottando duramente con D’Ambrosio e Lopez, prima che quest’ultimo rompesse una sospensione su un cordolo, come già accaduto nella passata stagione in più occasioni. Purtroppo nella parte finale di gara non è riuscito a resistere agli attacchi degli avversari, anche a causa di un problema con l’Attack Mode, attivato proprio prima dell’ingresso della Safety Car, entrata per permettere ai commissari di recuperare la GEOX Dragon dell’argentino.

Alle sue spalle ha chiuso Oliver Rowland, partito in sordina nelle retrovie a causa di una qualifica poco positiva, ma capace di rimontare di forza. Il pilota inglese ha poi dovuto difendersi dagli attacchi di Daniel Abt e Lucas Di Grassi nel finale, con i due piloti Audi che non sono riusciti a sfruttare al meglio il FanBoost negli ultimi giri.

Debacle per i motori Venturi: Massa fermato da un Drive Through, Vandoorne in difficoltà

Nel corso del primo giro di gara Edoardo Mortara è finito contro il muro. L’ipotesi è che si sia ripresentato il problema al Brake by Wire che già lo aveva colpito nelle prove libere. Al contrario, Felipe Massa è andato all’attacco con un bellissimo doppio sorpasso. Il pilota brasiliano ha poi proseguito nella propia rimonta, navigando comodamente in zona punti, mentre Stoffel Vandoorne, con la vettura di HWA Racelab motorizzata Venturi, perdeva posizioni, non riuscendo a tenere il passo dei propri avversari. Purtroppo Felipe Massa è stato uno dei piloti colpiti dai commissari e dopo il Drive Through non è più stato in grado di risalire la graduatoria, terminando quattordicesimo.

Grande sfortuna anche per Tom Dillman, costretto a partire dall’ultima posizione a causa di un’infrazione in qualifica. Il pilota francese è stato solo uno dei tanti costretti a scattare dal fondo della griglia, assieme al compagno Turvey.

 

Classifica e-prix Ryad

 

 

1
Antonio Felix da Costa
BMW i Andretti Motorsport
46:29.377s
(28)
2
Jean-Eric Vergne
DS TECHEETAH
+0.462s
(18)
3
Jerome D’Ambrosio
MAHINDRA RACING
+4.033s
(15)
4
Mitch Evans
Panasonic Jaguar Racing
+5.383s
(12)
5
Andre Lotterer
DS TECHEETAH
+5.579s
(11)
6
Sebastien Buemi
Nissan e.dams
+6.625s
(8)
7
Oliver Rowland
Nissan e.dams
+9.105s
(6)
8
Daniel Abt
Audi Sport ABT Schaeffler
+9.819s
(4)
9
Lucas di Grassi
Audi Sport ABT Schaeffler
+10.936s
(2)
10
Nelson Piquet Jr.
Panasonic Jaguar Racing
+11.564s
(1)
11
Sam Bird
Envision Virgin Racing
+11.747s
12
Robin Frijns
Envision Virgin Racing
+12.189s
13
Oliver Turvey
NIO Formula E Team
+13.104s
14
Tom Dillmann
NIO Formula E Team
+14.273s
15
Maximilian Gunther
GEOX DRAGON
+16.161s
16
Stoffel Vandoorne
HWA RACELAB
+20.013s
17
Felipe Massa
VENTURI Formula E Team
+43.610s
18
Alexander Sims
BMW i Andretti Motorsport
+47.712s
19
Edoardo Mortara
VENTURI Formula E Team
+1 Lap
20
Jose Maria Lopez
GEOX DRAGON
DNF
21
Gary Paffett
HWA RACELAB
DNF
22
Felix Rosenqvist
MAHINDRA RACING
DNF

 

 

Classifica Piloti

 

 

Antonio Felix da Costa
BMW i Andretti Motorsport
28
Jean-Eric Vergne
DS TECHEETAH
18
Jerome D’Ambrosio
MAHINDRA RACING
15
Mitch Evans
Panasonic Jaguar Racing
12
Andre Lotterer
DS TECHEETAH
11
Sebastien Buemi
Nissan e.dams
8
Oliver Rowland
Nissan e.dams
6
Daniel Abt
Audi Sport ABT Schaeffler
4
Lucas di Grassi
Audi Sport ABT Schaeffler
2
Nelson Piquet Jr.
Panasonic Jaguar Racing
1
Sam Bird
Envision Virgin Racing
0
Robin Frijns
Envision Virgin Racing
0
Oliver Turvey
NIO Formula E Team
0
Tom Dillmann
NIO Formula E Team
0
Maximilian Gunther
GEOX DRAGON
0
Stoffel Vandoorne
HWA RACELAB
0
Felipe Massa
VENTURI Formula E Team
0
Alexander Sims
BMW i Andretti Motorsport
0
Edoardo Mortara
VENTURI Formula E Team
0
Jose Maria Lopez
GEOX DRAGON
0
Gary Paffett
HWA RACELAB
0
Felix Rosenqvist
MAHINDRA RACING
0

 

 

Classifica Team

 

DS TECHEETAH
29
BMW i Andretti Motorsport
28
MAHINDRA RACING
15
Nissan e.dams
14
Panasonic Jaguar Racing
13
Audi Sport ABT Schaeffler
6
Envision Virgin Racing
0
VENTURI Formula E Team
0
NIO Formula E Team
0
GEOX DRAGON
0
HWA RACELAB
0

Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati