Lamborghini Squadra Corse punta su Giacomo Altoé: “Onorato, spero di collaborare con loro per anni”

Altoé riceverà il supporto da Lamborghini Squadra Corse

Giacomo Altoé brilla nel Lamborghini Young Drivers Program, dove risulta il miglior pilota: Lamborghini Squadra Corse investirà su di lui.
Lamborghini Squadra Corse punta su Giacomo Altoé: “Onorato, spero di collaborare con loro per anni”

Concluso un 2018 ricco di successi (e non lo scriviamo tanto per dire o per abusare di iperboli), Giacomo Altoé si prepara per un nuovo capitolo della sua giovanissima carriera, questa volta con il supporto di Lamborghini Squadra Corse.

Il trionfale 2018 di Giacomo Altoé

Un passo indietro: l’appena maggiorenne (lo scorso ottobre) pilota di Adria vanta nel suo curriculum sportivo il titolo di Campione Tricolore Gran Turismo, conquistato a bordo della Lamborghini Huracán GT3 per il team Antonelli ed in coppia con Daniel Zampieri. Non pago di questo successo conquistato quest’anno, e che gli ha permesso di diventare il vincitore più giovane nella storia della competizione, Giacomo Altoé si è preso, nella stessa stagione, nel giro di pochi mesi e sempre con il collega romano, il titolo Europeo nel Lamborghini Super Trofeo e la conquista delle World Finals, in classe Pro, targate Lamborghini. In questo caso i piloti hanno corso con una Huracán Super Trofeo Evo, sempre con il supporto del team Antonelli.

Non è finita qui perché l’anno di grazia di Altoé è ulteriormente proseguito con il successo nel Lamborghini Young Drivers Program 2018, dove l’adriese è risultato il migliore dopo la sessione dei test fissati da Squadra Corse per scremare i piloti più talentuosi. Tutto ciò ha spalancato al diciottenne le porte della partecipazione in un campionato internazionale, a bordo della nuova Huracán GT3 EVO e con il supporto di Lamborghini Squadra Corse, che da un po’ di tempo tiene sotto osservazione il ragazzo ed ha deciso quindi di scommettere sul suo innegabile talento.

Il commento di Giacomo Altoé

«Sono molto onorato che Lamborghini Squadra Corse mi abbia assegnato questa vittoria dello Young Driver Program, grazie ai successi di quest’anno, essendo stato anche il debutto per me nella categoria GT!» ha raccontato alla nostra testata il diretto interessato (che abbiamo intervistato recentemente). «Spero di continuare a migliorare e di avere sempre una carriera in crescita sia in pista che fuori nel paddock, e spero di farlo proprio con Lamborghini per molti anni!».

Gli fa eco Giorgio Sanna, ovvero l’Head of Motorsport di Automobili Lamborghini, che conferma nelle dichiarazioni ufficiali come Altoé sia una carta su cui la casa di Sant’Agata Bolognese intenda puntare nel mondo GT: «Giacomo è stato autore di una stagione eccellente, durante la quale le sue prestazioni sono cresciute di gara in gara, considerando la sua giovane età ha dimostrato non solo di essere veloce ma di possedere l’attitudine per ambire a diventare un pilota professionista nel mondo delle GT». Il supporto che il fresco talento riceverà sarà «importante» e c’è fiducia, da parte di Lamborghini, di «poter contribuire alla sua crescita professionale e umana».

Per quanto riguarda il programma del 2019, Giacomo Altoé ci ha detto di non avere ancora notizie in merito perché è tutto ancora in fase di lavorazione, «ma spero presto di darvi delle news», ha concluso il pilota che corona il suo 2018 anche con una sfilza di premi, come il Best Rookie Award, che gli è stato conferito da Pirelli in occasione delle Lamborghini World Finals, ed i riconoscimenti di Autosprint quali il il Casco d’Argento e il Volante ACI.

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati