Formula E | Mahindra Racing vuole il podio all’ePrix di Ad Diriyah

Il team è tra i favoriti per il titolo

Anche Mahindra Racing è pronta per la nuova stagione della Formula E, che scatterà questo sabato in Arabia Saudita con le rivoluzionare Gen2. L'obiettivo degli indiani è il podio nell'ePrix.
Formula E | Mahindra Racing vuole il podio all’ePrix di Ad Diriyah

Questo sabato 15 dicembre scatterà la prima gara della Formula E, sul tracciato di Ad Diriyah in Arabia Saudita. Mahindra Racing è una delle dieci squadre fondatrici delle serie e alla quinta partecipazione. Forte dei risultati ottenuti finora – tre vittorie, dodici podi e sei pole position –, l’obiettivo dichiarato è quello di salire stabilmente sul podio.

Mahidnra Racing alla caccia di un podio in Arabia Saudita

La squadra indiana ha messo sotto contratto due nuovi piloti: Jérôme d’Ambrosio, vincitore di due ePrix, piloterà la nuova M5Electro in Oriente, mentre Pascal Wehrlein inizierà la sua avventura nella serie elettrica solo a partire dal round in Marocco previsto il prossimo gennaio; infatti, Felix Rosenqvist prenderà parte al campionato solamente nell’appuntamento di Riyad, lasciando poi spazio al pilota tedesco per dedicarsi alla IndyCar. Comunque, sia d’Ambrosio che Wehrlein hanno un trascorso in Formula 1, il primo con Marussia e Lotus e il secondo con Manor e Sauber. La nuova stagione presenta molte novità, a cominciare dalle nuove Gen2,  più aerodinamiche e performanti e in grado di raggiungere prestazioni più elevate grazie alla maggior autonomia delle batterie; proprio per questo motivo non ci saranno più soste ai box. La potenza massima è di 250 kW, equivalenti a 335 CV, per una velocità di punta pari a 280 km/h.

Katherine Legge impegnata con Mahindra nei test di Riyad

Mahindra è fiduciosa sulla nuova vettura, testata nelle prove pre-campionato, e dal momento che il tracciato arabo è una novità per ogni pilota sarà molto importante scegliere l’assetto gusto per le qualifiche e la gara. Il giorno successivo all’ePrix si svolgeranno delle prove collettive e il team indiano ha scelto Katherine Legge.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Formula E

Commenti chiusi

Articoli correlati