Porsche Cayman GT4 Clubsport Rally in attesa di essere prodotta in serie

Servono 100 esemplari per vederla in gara

La Porsche Cayman GT4 Clubsport Rally Concept era stata portata in azione in Germania, in occasione dell'appuntamento del FIA WRC e attirando molti interessati. Per vederla di nuovo in gara servono però 100 esemplari prodotti.
Porsche Cayman GT4 Clubsport Rally in attesa di essere prodotta in serie

Aveva destato un certo clamore e fascino quando si è presentata come apripista allo scorso Rally di Germania: la Porsche Cayman GT4 Clubsport Rally Concept, la versione da rally della coupé tedesca, ha voluto colpire gli addetti ai lavori, per capire se ci fosse un vero interessamento da parte di piloti e team. Ma, attualmente, in che stato si trova il progetto?

Le parole di Walliser, boss Porsche Motorsport, sulla Cayman GT4 Clubsport Rally

La vettura risponde alle norme tecniche della categoria FIA R-GT – quelle dell’Abarth 124 Rally per intenderci – ed è dotata di un motore boxer 3.8 litri a 6 cilindri da 385 CV e un cambio doppia frizione. «Avevamo piloti, team e tifosi entusiasti», ha dichiarato Frank-Steffen Walliser, boss della sezione motorsport di Porsche, a Top Gear. «I migliori cinque piloti del FIA WRC hanno voluta provarla. È a trazione posteriore e il suono dell’auto mentre attraversa il bosco è davvero forte. Una concept era stata appositamente costruita e abbiamo una certa esperienza, come ad esempio regolare il giusto set-up e dove mettere la ruota di scorta. Ci sono molte vecchie 911 GT3 nella categoria R-GT, ma con il loro livello di prestazioni dovremmo attenuare la loro presenza. La GT4 dovrebbe solo sostituirle nel momento giusto, dobbiamo solo vendere 100 esemplari per ottenere il via libera». Ancora lontani i tempi per vedere la vettura tedesca in pista, almeno per il prossimo anno.

«Siamo discutendo con la FIA per inserirla nella categoria R-GT», ha aggiunto Walliser. «Mi aspetto che se entriamo in una categoria, molti altri ci copieranno – come nella GT3, insieme alla Ferrari». Porsche non competerà nelle vesti ufficiali, affidandosi esclusivamente solo ai clienti. Un peccato, ricordando i bei tempi della 959 alla Dakar.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati