FIA F2 | De Vries raggiunge Mazepin all’ART Grand Prix per il 2019

Non ci sarà Anthoine Hubert

Altro nome confermato per il FIA Formula 2 Championship del prossimo anno: l'ART Grand Prix ha concesso il secondo sedile a Nyck De Vries, quarto alla fine di questa stagione con tre vittorie.
FIA F2 | De Vries raggiunge Mazepin all’ART Grand Prix per il 2019

ART Grand Prix ha deciso di completare la propria line-up anzitempo, scegliendo anche il secondo pilota dopo aver promosso Nikita Mazepin dalla GP3 Series al FIA Formula 2 Championship. Al fianco del russo ci sarà Nyck De Vries, che viene da una buona stagione con la Prema.

De Vries assieme a Mazepin nel 2019 in Formula 2

Non sarà dunque il campione della GP3 Anthoine Hubert ad occupare il secondo sedile della squadra francese, che invece di portarlo nella seconda formula ha deciso di scegliere l’olandese, più esperto e con due anni alle spalle nella categoria con Rapax, Racing Engineering e poi con la Prema. De Vries ha ottenuto tre vittorie quest’anno, classificandosi al 4° posto nella graduatoria riservata ai piloti, e ha corso anche tre appuntamenti del FIA World Endurance Championship con la Dallara P217 LMP2 del Racing Team Nederland. Non è la prima volta che il driver originario di Sneek corra con una monoposto dell’ART Grand Prix, dopo aver disputato l’intera stagione 2016 della GP3 coi transalpini e agguanto due successi e il 6° posto finale.

Le dichiarazioni di De Vries e del CEO Philippe

«Sono grato ad ART Grand Prix per avermi dato questa opportunità di continuare la mia carriera in Formula 2», ha dichiarato De Vries. «Abbiamo una lunga storia insieme. Il nostro rapporto è sempre stato ottimo e sembra di ritornare a casa! Abbiamo anche alcuni affari in sospeso e sono felice di avere l’opportunità di riprovarci anche l’anno prossimo. Il nostro obiettivo sarà quello di incoronarsi campioni». «Nel nostro primo anno assieme GP3 lo abbiamo visto progredire in tutte le aree, sia sportive che personali», ha aggiunto il CEO Sébastien Philippe. «Ha tutte le qualità che gli permetteranno di raggiungere le sue più grandi ambizioni».

Leggi altri articoli in Formula 2

Commenti chiusi

Articoli correlati