Rallycross | L’era di Peugeot nel WRX finisce con un podio in Sudafrica

Le ultime dichiarazioni dal Team Peugeot Total

Fine della corsa per il Team Peugeot Total nel Mondiale FIA Rallycross. L'ultima tappa del WRX in Sudafrica ha regalato alla squadra il podio per Sébastien Ogier e il quarto posto per Kevin Hansen
Rallycross | L’era di Peugeot nel WRX finisce con un podio in Sudafrica

Finisce in maniera definitiva (salvo futuri colpi di scena) l’avventura l’avventura nel Mondiale FIA Rallycross di Peugeot. L’ultima tappa del WRX in Sudafrica, se non altro, non ha rappresentato un addio amaro, considerando il fatto che il Team Peugeot Total chiude con il nono podio di questa stagione, grazie a Sébastien Loeb.

L’ultima prova nel WRX di Peugeot

Il copione del Wold RX of South Africa ha rispettato il canovaccio di tutta la stagione, ovvero con l’ennesima vittoria del campione 2018 Johan Kristoffersson, che porta a 11 vittorie su 12 round il suo  ruolino di marcia e regala ovviamente il trionfo tra i team a Volkswagen.
Loeb invece ha concluso al terzo posto dopo la manche finale, ottenendo il suo settimo podio stagionale, tra cui l’unico acuto conquistato nella prova in Belgio. Ma non è il solo pilota del Team Peugeot Total a congedarsi con una soddisfazione: il compagno di squadra Kevin Hansen, il più giovane dei fratelli a bordo della 208 WRX (anche se Timmy, alla pari di Loeb, ha guidato la versione Evo) ottiene il quarto posto finale e sigla il suo miglior risultato dell’anno. I piloti della casa del Leone hanno perciò dato il massimo per chiudere in gloria l’avventura della squadra nel Rallycross: non a caso tutte e tre le vetture hanno partecipato alla fase finale, come era avvenuto quest’anno soltanto in Lettonia. Ed anche il maggiore degli Hansen, Timmy, sarebbe potuto tornare a casa con un buon risultato, se non fosse stato per lo scontro con Petter Solberg durante il secondo giro della manche finale, che gli ha fatto perdere posizioni relegandolo infine al sesto posto.

Il congedo del Team Peugeot Total dal WRX

Il Team Peugeot Total si congeda dal suo primo ed ultimo anno (per ora) nel WRX con un terzo posto finale, un bilancio che soddisfa il Direttore di Peugeot Sport, Bruno Famin. «Concludiamo la stagione con 1 podio e 3 vetture in finale, un bellissimo modo di finire l’anno. Ovviamente, speravamo di fare meglio e il nostro obiettivo era conquistare una nuova vittoria, come abbiamo già fatto in questa stagione. Ma tutto ciò conferma il livello altissimo del campionato, con una forte concorrenza». Famin dà prova di fair play complimentandosi con l’impressionante Kristoffersson e ripercorre la prova a Città del Capo, dove il Team Peugeot Total era riuscito a conquistare «i primi 2 posti nella prima manche di qualificazioni». Prestazioni non replicate nel resto del weekend, ammette, «anche se ci siamo arrivati molto vicino».

Sébastien Loeb si è detto soddisfatto della vettura e sottolinea: «siamo stati velocissimi! Ma questa non è una novità, l’avevamo già dimostrato in ogni gara della stagione. Abbiamo lavorato molto per mettere in atto questo programma. Gli ingegneri e i meccanici di Peugeot Sport hanno apportato evoluzioni significative sulla Peugeot 208 WRX a metà stagione e credo sinceramente che per il nostro primo anno di impegno ufficiale abbiamo fatto un ottimo lavoro». Fiero del suo terzo posto ottenuto in mezzo alla solita bagarre che si crea nella finale, l’alsaziano pluricampione WRC si ritiene soddisfatto della stagione, e ringrazia ovviamente il team e tutti i suoi membri. «Quest’anno abbiamo ottenuto una sola vittoria, ma è pur sempre una vittoria!». E sul suo futuro, sul quale sussiste ancora incertezza sebbene alcune voci lo diano rientrante con Citroen nel Mondiale Rally, afferma: «Non so ancora cosa farò l’anno prossimo. Ovviamente, l’annuncio della fine del programma non è stato una bella notizia. Per me ci saranno altre sfide nello sport automobilistico, forse correrò come pilota privato».

Tempo di bilanci anche per i fratelli Hansen: «Il weekend a Città del Capo è andato abbastanza bene – sostiene Timmy – Siamo stati competitivi con delle belle velocità di punta in tutte le manche. Ma non abbiamo avuto fortuna nella finale». Analizza la sua ultima manche: «Peter Solberg ha fatto un testa coda e uscendo dalla polvere l’ho urtato e ho rotto il triangolo della sospensione. Fine della manche: sono stato costretto al ritiro». Spazio quindi alla malinconia per il più anziano dei fratelli: «La fine della prova sudafricana, e la conclusione di questa stagione, è un momento particolarmente commovente perché coincide con la fine dell’avventura con Peugeot dopo 5 anni di collaborazione. Sono fiero dei risultati che abbiamo ottenuto e felice per tutto quello che ho vissuto in questi anni. Questa stagione è stata, ancora una volta, una bella avventura. Sono soddisfatto dei risultati che abbiamo raggiunto, contento di aver condiviso questo percorso con tutta la squadra di Peugeot Sport. Per me è difficile parlarne, sono molto emozionato. Desidero solo sottolineare che per me questa è stata un’esperienza davvero molto positiva».

Il giovane Kevin ha affermato di aver vissuto un weekend incredibile e di aver sperato di lottare per il podio, «ma il 4° posto è un buon risultato ed è la migliore prestazione della mia carriera», si rincuora. «Essere pilota di una squadra ufficiale a 20 anni è una grandissima opportunità e ho imparato molto. Mi servirò di quest’esperienza per continuare a crescere e a fare progressi. Sono sicuro che mi servirà molto e mi aiuterà a raggiungere il mio obiettivo: diventare campione del mondo! È triste e commovente finire quest’avventura: tutti i membri della squadra sono straordinari e voglio ringraziarli tutti tantissimo!», chiosa Kevin Hansen.

L’ultima parola, definitiva, a Famin: «Credo che abbiamo dimostrato la velocità e il potenziale di prestazioni della 208 WRX in tutta la stagione. Desidero ringraziare ognuno dei membri della squadra, che avevano funzioni diverse e complementari all’interno del Team PEUGEOT Total. Insieme, hanno fatto un lavoro eccezionale quest’anno, in così poco tempo e in condizioni difficili».

World RX of South Africa: risultati della finale

1. Johan KRISTOFFERSON – 04:12.787
2. Mattias EKSTRÖM – 04:15.487
3. Sébastien LOEB – 04:16.382
4. Kevin HANSEN – 04:19.017
5. Petter SOLBERG – 00:00.000
6. Timmy HANSEN – 00:00.000

WRX 2018: classifiche finali

Piloti:

1. Johan KRISTOFFERSSON / Volkswagen Polo R – 341 pts
2. Mattias EKSTRÖM / Audi S1 – 248 pts
3. Andreas BAKKERUD / Audi S1 – 237 pts
4. Sébastien LOEB / PEUGEOT 208 WRX – 229 pts
5. Petter SOLBERG / Volkswagen Polo R – 227 pts
6. Timmy HANSEN / PEUGEOT 208 WRX – 192 pts
7. Niclas GRÖNHOLM / Hyundai i20 – 146 pts
8. Kevin HANSEN / PEUGEOT 208 WRX – 145 pts
9. Janis BAUMANIS / Ford Fiesta – 98 pts
10. Timur TIMERZYANOV / Hyundai i20 – 86 pts
11. Guerlain CHICHERIT / Renault Mégane RS – 68 pts
12. Jerome GROSSET-JANIN / Renault Mégane RS – 47 pts
13. Kevin ERIKSSON / Ford Fiesta – 38 pts
14. Anton MARKLUND / Renault Mégane RS – 35 pts
15. Robin LARSSON / Ford Fiesta – 34 pts
16. Liam DORAN / Renault Mégane RS – 19 pts

Team:

1. PSRX Volkswagen Sweden – 568 pts
2. EKS Audi Sport – 485 pts
3. Team PEUGEOT Total – 421 pts
4. GRX Taneco – 232 pts
5. GC Kompetition – 152 pts
6. Olsbergs MSE – 72 pts

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati