Lamborghini Urus ST-X: la versione da corsa del Suv che avrà un campionato tutto suo

Le caratteristiche del Lamborghini Urus ST-X Concept

Svelato la Lamborghini Urus ST-X Concept, il Suv aggiornato per correre in pista e che rappresenta il punto di avvio verso un campionato monomarca su fondi misti, il cui debutto è fissato per il 2020
Lamborghini Urus ST-X: la versione da corsa del Suv che avrà un campionato tutto suo

Lamborghini crea una nuova veste per il suo Suv Urus, il primo modello di questo genere nella storia della casa di Sant’Agata Bolognese e che ha visto la luce quest’anno. In occasione delle Word Finals 2018 del Lamborghini Super Trofeo, di scena a Vallelunga, la Squadra Corse mostrerà ufficialmente al mondo l’Urus ST-X Concept, innovativo modello studiato per le corse.

Le caratteristiche del Lamborghini Urus ST-X Concept

Il Super Suv è stato quindi aggiornato con tutte le specifiche dettate, a norma di regolamento, dalla FIA affinché una vettura possa gareggiare. Ecco quindi che il Lamborghini Urus ST-X Concept presenta un roll-bar in acciaio per garantire la sicurezza nell’abitacolo (e che determina l’irrigidimento torsionale della vettura), un impianto di estinzione, cintura a sei punti ed il serbatoio con specifiche FT3. Rispetto inoltre alla versione di serie il peso è stato tagliato del 25% per ovvie ragioni e l’assetto rialzato, una delle caratteristiche che rende l’Urus ST-X Concept adatto anche all’offroad. Nelle intenzioni di Lamborghini, infatti, nascerà nel 2020 una competizione monomarca che contemplerebbe sia i circuiti che gli sterrati (in pratica come il Rallycross, ma con un unico fornitore per quanto riguarda le vetture). La competizione dovrebbe aver luogo in Europa e in Medio Oriente, le piste ovviamente saranno quelle omologate FIA e la formula studiata per i piloti e per i team clienti è del tipo arrive and drive, vale a dire la fornitura da parte di Lamborghini sia dell’auto che del supporto tecnico nei weekend di gara.

Tornando all’Urus ST-X, il Super Suv modello sportivo presenta la stessa anima di quello stradale, ovvero un motore V8 bi-turbo che può scatenare una potenza massima di 478 kW (ovvero 650 CV) e la coppia di 850 Nm. Il raffreddamento del V8 è garantito dalle prese d’aria maggiorate sull’anteriore. Infine la dotazione dell’Urus da gara presenta scarichi racing laterali con un nuovo design, di tipo esagonale, cerchi monodado in lega d’alluminio da 21 pollici che ospitano gomme Pirelli e un’ala posteriore.

Nell’attesa che si concretizzi il monomarca misto del 2020, già il prossimo anno potremo vedere in azione la Lamborghini Urus ST-X Concept sulle piste delle World Finals del Super Trofeo 2019.

Copyright Immagine di Copertina: (c) Lamborghini

Leggi altri articoli in Monomarca

Commenti chiusi

Articoli correlati