FIA WEC | Glickenhaus prima iscritta tra le Hypercar nel 2020

Pronta a correre a Le Mans

La Scuderia Cameron Glickenhaus è la prima squadra iscritta nella nuova classe Hypercar che sostituirà le LMP1 dal 2020, dando una svolta al FIA World Endurance Championship.
FIA WEC | Glickenhaus prima iscritta tra le Hypercar nel 2020

Inizia a prendere forma la classe Hypercar pensata dalla Federazione per sostituire le attuali LMP1 nel FIA World Endurance Championship: la Scuderia Cameron Glickenhaus sarà al via della stagione 2020/21 dopo aver firmato un accordo per correre nella nuova categoria.

La Scuderia Cameron Glickenhaus approda a Le Mans nel 2020

La squadra del produttore cinematografico statunitense, che si è assicurata una somma di circa 25 milioni di dollari di sponsor per correre nel WEC, punta a vincere la 24 Ore di Le Mans, regalando un successo nell’assoluto a un costruttore americano che manca da più di cinquant’anni. La vettura eletta è la SCG007, di cui verrà costruita una versione stradale da produrre in 25 esemplari, che sarà progettata ed assemblata a Torino. «Conosciamo già le informazioni che sono state rilasciate sulla nuova classe per poter partecipare in base alle nostre abilità di progettazione e ingegneria» – ha dichiarato Glickenhaus – «La direzione dei regolamenti è chiara, alte prestazioni con parametri molto stretti. Alcuni punti non sono troppo lontani da dove ci troviamo ora coi nostri progetti. Abbiamo esperienza con una vettura ibrida (riferendosi alla P4/5 Competizione che corse alla 24 Ore del Nurburgring del 2012, ndr)».

La classe Hypercar è nata per attirare nuovi costruttori, dopo l’abbandono di Porsche e Audi negli scorsi anni. L’idea di base è quella di avere vetture vicine ai modelli stradali e con costi ridotti rispetto alle attuali LMP1. Glickenhaus è un chiaro esempio di ciò con la SCG007 pronta a solcare anche le semplici strade cittadine. Il team è ha corso recentemente la 24 Ore del Nurburgring, ottenendo la vittoria di classe.

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati