ELMS | Cetilar Villorba Corse, archiviato con la 4 Ore di Portimao il 2018

Undicesimo posto per Cetilar Villorba Corse

Un po' di sfortuna ed un errore sono costati parecchio a Cetilar Villorba Corse, che archivia una stagione ELMS 2018 intensa.
ELMS | Cetilar Villorba Corse, archiviato con la 4 Ore di Portimao il 2018

L’ultimo appuntamento della European Le Mans Series si è svolto a Portimao, in Portogallo, dove la squadra italiana Cetilar Villorba Corse ha concluso undicesima. Una gara che avrebbe potuto vederli protagonisti ma che, come già accaduto in questo 2018, è stata accompagnata in buona parte dalla sfortuna.

Il riassunto del weekend di Portimao

La 4 Ore di Portimao di Cetilar Villorba Corse è stata un concentrato di emozioni a non finire, iniziate fin dai primi giri della corsa e concluse “Con un po’ di amaro in bocca“, come detto dalla squadra stessa. La #47 partiva dalla nona casella dopo una qualifica incoraggiante, guidata nel primo stint dal brasiliano Felipe Nasr. L’inizio è stato perfetto guadagnando posizioni su posizioni, fino a raggiungere la testa della corsa dopo una rimonta spettacolare quanto proficua ed un duello mozzafiato con Duqueine Engineering per la prima piazza, vinto da Nasr. Poi purtroppo sono seguiti rispettivamente: una foratura, uno stop&go per un’irregolarità commessa dallo stesso Nasr entrando nella corsia box e infine una lunga sosta al box per una verifica relativa all’assetto della Dallara P217, quando nel frattempo il volante era passato a Giorgio Sernagiotto. Anche il successivo cambio con Roberto Lacorte non ha permesso di rimontare ed il Team ha concluso all’undicesimo posto nella classe LMP2 ed al 17° nella Classifica a squadre.

Una stagione difficile ma rafforzante

«Dalla soddisfazione e l’emozione di essere imperiosamente leader della corsa grazie ad un turno spettacolare di Felipe Nasr alla delusione di un amaro undicesimo posto finale. I troppi errori e passaggi a vuoto di noi piloti hanno vanificato un risultato eccezionale che era alla portata grazie ad una Dallara #47 velocissima come mai» ha commentato sui social Lacorte, che intravedeva nella 4 Ore di Portimao l’occasione giusta per mostrare il potenziale sinora inespresso da tutto il Team Cetilar Villorba Corse. Nella gara casalinga di Monza, secondo appuntamento del Campionato ELMS, la Dallara dalla livrea blu aveva colto un 9° posto che faceva ben sperare per il proseguo della stagione. Ma nella serie europea il vantaggio telaistico degli avversari, in particolar modo quelli Oreca, non ha permesso a Lacorte, Nasr e Sernagiotto di essere veramente competitivi se non dalla 4 Ore di Silverstone, dove sono giunti importanti aggiornamenti. A ciò si è aggiunto l’appuntamento con la 24 Ore di Le Mans, onorato con una grinta d’animo che solo da una squadra italiana – consentiteci la punta d’orgoglio – avrebbe potuto dimostrare. Dopo il brutto incidente di Sernagiotto e la vettura ricostruita a tempo record, i nostri hanno concluso al 19° posto sotto gli applausi degli avversari e degli oltre 150mila spettatori.

Quello che possiamo aspettarci nel 2019 da Cetilar Villorba Corse è la consapevolezza di essere maturati per raggiungere le posizioni che contano, mantenendo l’incredibile tenacia che li ha contraddistinti sino ad ora.

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati