Opel, la stagione rally 2018 si chiude con grandi soddisfazioni

La Opel Adam in grande spolvero nei rallies

Opel Motorsport e la sua giovane squadra di piloti conquista il FIA ERC Junior U27, con Mārtinš Sesks che agguanta il titolo Juniores.
Opel, la stagione rally 2018 si chiude con grandi soddisfazioni

Forse non molti sanno che anche Opel da diverso tempo è impegnata nelle competizioni realistiche con la sezione Opel Motorsport. E per la casa tedesca la stagione 2018 si è chiusa nel migliore dei modi, con la conquista del quarto titolo FIA ERC Junior U27 grazie a Mārtinš Sesks.

La stagione rally della Opel Adam

Sesks ha soli diciannove anni ed a bordo della Opel Adam Rally ha preceduto il compagno di squadra – nonché acquisto proprio per la stagione 2018 – Tom Kristensson, svedese ventisettenne proveniente dall’ADAC Opel Rally Junior Team. Entrambi i piloti dello junior team di Opel hanno vinto ciascuno due delle sei competizioni. Mentre Sesks è uscito vittorioso dalle gare su asfalto in Italia e nella Repubblica Ceca, Kristensson – affermatosi come campione dell’ADAC Opel Rally Cup lo scorso anno – ha conquistato il primo posto nei rally su fondo sterrato in Polonia e Lettonia.
L’ADAC Opel Rally Team ha disputato una stagione 2018 impeccabile. Conquistando il primo e secondo posto nella categoria FIA ERC Junior U27, classificandosi nell’ERC3 per i piloti (Sesks davanti a Kristensson) e i co-piloti (Renārs Francis davanti a Henrik Appelskog). Oltre a ciò si aggiungono i primi posti nella classifica a squadre e nella ERC Nation Cup: il team che fa capo a Jörg Schrott (Responsabile di Opel Motorsport), e Thomas Holzer (Responsabile della squadra) si è aggiudicato tutti e cinque i titoli europei.

ADAC Opel Rally Cup, una garanzia per i giovani

Arrivata ormai al suo sesto anno di vita, l’ADAC Opel Rally Cup si è affermata da tempo quale piattaforma ideale per la promozione dei giovani talenti, fungendo da trampolino di lancio verso una carriera internazionale per ben sei piloti (Marijan Griebel, Fabian Kreim, Emil Bergkvist, Julius Tannert, Jari Huttunen e Tom Kristensson), e la stagione scorsa ha dimostrato più che mai il suo elevato livello in termini qualitativi e quantitativi. Complessivamente, 21 piloti provenienti da dodici Paesi (Germania, Francia, Italia, Paesi Bassi, Belgio, Lussemburgo, Stati Uniti, Estonia, Bulgaria, Danimarca, Svezia e Inghilterra) hanno gareggiato a bordo di esemplari identici di Opel ADAM Cup in occasione di otto eventi – incluso l’evento clou del FIA World Rally Championship – che hanno messo in paio trofei e premi in denaro per un totale di circa 100.000 euro. Alla fine è stato il ventenne svedese Elias Lundberg a imporsi.

Il commento di Opel Motorsport

Jörg Schrott, Responsabile di Opel Motorsport, ha così riassunto la stagione 2018: «La stagione scorsa abbiamo replicato i successi degli anni precedenti. La Adam R2 si è ancora una volta dimostrata il punto di riferimento della sua categoria di appartenenza. La conquista di cinque titoli europei in una sola stagione testimonia l’enorme potenziale della vettura, dei piloti e dell’intera squadra. L’ADAC Opel Rally Cup ha consolidato la propria fama quale piattaforma europea d’eccellenza per i giovani talenti, mettendo in campo un numero ineguagliato di partecipanti di grande qualità e delle più svariate nazionalità. E con Elias Lundberg abbiamo ora scelto il settimo pilota da promuovere. Sono certo che abbia tutto il potenziale necessario per perpetuare e accrescere il successo di cui ha goduto l’ADAC Opel Rally Junior Team sin dal 2014».

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati