ETCR | Arriva anche nel TCR un campionato totalmente elettrico [VIDEO]

L'ETCR partirà nel 2020

Presentato in occasione dell'ultimo round a Barcellona del TCR Europe un nuovo campionato elettrico, l'ETCR: primo saggio della serie che verrà con la Seat Cupra eRacer, sviluppata per l'occasione
ETCR | Arriva anche nel TCR un campionato totalmente elettrico [VIDEO]

Anche il TCR si misura con l’elettrico: dal 2020 partirà l’ETCR Series, il campionato con protagoniste le turismo a zero emissioni, e il cui format è stato presentato in occasione del weekend dell’ultimo appuntamento del GT Open e del TCR Europe a Barcellona, alla presenza di un numero ristretto e selezionato di rappresentanti delle case costruttrici, delle aziende fornitrici e di giornalisti.

I dettagli sulla Cupra eRacer, prima auto ufficiale presentata

Il presidente del World Sporting Consulting (società che organizza il TCR), Marcello Lotti, nella conferenza stampa indetta al Circuit de Catalunya ha presentato alcuni dettagli del nuovo campionato elettrico, un progetto che come spiega ha iniziato a muovere i primi passi due anni fa per rispondere all’esigenza di stare al passo con le nuove frontiere delle mobilità sostenibile, la cui domanda per veicoli elettrici a livello globale cresce (anche se non in maniera impetuosa). Oltre, ovviamente, ad offrire alla case costruttrici l’opportunità di sfruttare il motorsport come laboratorio di ricerca e sviluppo per trasferire le innovazioni testate in pista sui veicoli di tutti i giorni, come ha spiegato Lotti.
Per quanto riguarda i mezzi che vedremo schierati, il presidente del WSC ha precisato: «L’ETCR utilizzerà gli stessi telai della TCR ma farà montare sulle auto delle power unit elettriche».
A tal proposito World Sporting Consulting e Seat hanno collaborato, come già hanno fatto agli albori del TCR, per definire la prima vettura in regola con le disposizioni del nuovo campionato elettrico: la Cupra eRacer è infatti la prima auto ufficiale del futuro ETCR mostrata agli addetti ai lavori, sempre in occasione della conferenza stampa di lancio di Barcellona. Il modello (guidato in pista per qualche giro dimostrativo dall’ex WTCR Jordi Gené) presenta linee avveniristiche e filanti, nonché due motori twin elettrici nel vano posteriore che sviluppano una potenza di 500 kW, di cui 300 in potenza continua, con 680 cv. La Cupra, dotata di un sistema di recupero energetico, può raggiungere in 3,2 secondi da 0 a 100 km/h ed una accelerazione sino a 200 km/h in 8,2 secondi. La velocità massima è di 270 kmh, mentre il peso è maggiorato di 400 kg rispetto alla vettura termica.

«Il nostro obiettivo principale è di dimostrare ai tifosi ed appassionati che le corse con le auto elettriche sono entusiasmanti come quelle a combustione interna», aggiunge Lotti, che spiega così la necessità di dare un saggio delle future performance della serie con la Cupra a zero emissioni. Prossimamente avremo anche i dettagli sul tipo di format che riguarderà l’ETCR e il calendario in vista dello start ufficiale previsto nel 2020.

Crediti Immagine di Copertina: © WSC Ltd

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati