CIWRC | Fontana domina il Trofeo ACI Como, ma il titolo 2018 è di Albertini

Albertini Campione Italiano WRC

Dominio di Corrado Fontana al Trofeo ACI Como, ultima gara di stagione, e doppietta Hyundai sul podio. Ma Stefano Albertini si laurea per il secondo anno consecutivo campione nel CIWRC
CIWRC | Fontana domina il Trofeo ACI Como, ma il titolo 2018 è di Albertini

È rimasto più defilato nel primo giorno, mantenendo la sordina anche in quello successivo dove si decidevano le sorti del Trofeo ACI Como, ultima gara stagionale: ma alla fine è bastato un podio, al terzo posto finale per la precisione dietro a Kevin Gilardoni e al vincitore del round lombardo Corrado Fontana, per consentire a Stefano Albertini (navigato da Danilo Fappani su Ford Fiesta WRC) di vincere per il secondo anno consecutivo il Campionato Italiano WRC.

Il settimo sigillo di Fontana e la doppietta Hyundai

Il Trofeo ACI Como, di coefficente superiore (1,5) rispetto al resto degli appuntamenti 2018, al netto di qualche imprevisto, chiude la stagione senza il colpo di scena finale nonostante una lotta apertissima all’ultima gara tra Albertini, Fontana e Manuel Sossella, più in difficoltà in questo weekend.
Il trionfatore invece della prova di casa sua (essendo originario di Como), non si è comunque dato per vinto nonostante la sua posizione nella lotta al titolo fosse la più complicata (avrebbe dovuto sperare su un arretramento di Albertini dal quinto posto in poi per prendersi anche il campionato) e, forte dell’esperienza al Trofeo ACI dove aveva già corso altre diciotto volte, domina dalla prima PS all’ultima la classifica assoluta. Tempi straordinari per Fontana, guidato da Nicola Arena sulla Hyundai i20 WRC per HMI, che arriva così al settimo sigillo in carriera nella prova rallistica di Como – dove torna al successo dopo cinque anni. E a proposito della casa costruttrice coreana, quest’ultima si prende la soddisfazione di portare ai primi due posti finali dell’ultimo round del CIWRC due su i20 WRC, con l’altra vettura guidata da Kevin Gilardoni in coppa con Corrado Bonato.

La top ten del Trofeo ACI Como

Spulciando tra le statistiche della trentasettesima edizione del Trofeo ACI Como, scopriamo che Fontana ha vinto sei speciali su nove, mentre le altre tre sono state conquistate invece – con uno scratch a testa – da Albertini, Simone Miele (con Lisa Bollito sulla Citroen DS3 WRC) e un ottimo Gilardoni, capace di ottenere il miglior tempo nel primo giro della Val Cavargna, la più lunga (29,72 km) del programma. Il pilota sulla Hyundai, anche lui di casa a Como, chiude con 17,1 secondi da Fontana, mentre il ritardo di Albertini è di 30,5. Quarto posto finale per Miele-Bollito, seguono al quinto e al sesto i due Re (inteso come cognome), ovvero Alessandro su Skoda Fabia R5 (capace di spodestare sulla penultima speciale Miele, per poi scivolare di un posto) e Felice su Ford Fiesta R5; settimo Federico Santini su Fabia R5, ottavo Mirko Puricelli (DS3 WRC), nono Antonio Forato (Fabia R5), che conquista la coppa di categoria R5, ed infine chiude la top ten del Trofeo ACI Como 2018 Domenico Erbetta, anch’esso su Fabia R5 e secondo nella classe dietro al rivale di Castelfranco Veneto.

Le difficoltà di Manuel Sossella

Strada in salita invece per Sossella, che nella lotta a due con Fontana per spodestare Albertini era, alla vigilia, quello che presentava maggiori chance. Ed invece il pilota navigato da Gabriele Falzone sulla Fiesta WRC per P.A. Racing ha avuto sin dalle prime fasi di ieri problemi al propulsore della sua Ford per via di una fascetta del turbo non abbastanza stretta. Le noie tecniche sono costate all’equipaggio venti secondi nella PS 1 di Nesso – Veleso – Zelbio, ed altri venti per aver tardato di due minuti al controllo orario di entrata della speciale successiva. Costretti nell’angusta posizione di chi deve inseguire e non farsi inseguire, il binomio Sossella-Falzone ha provato la rimonta che alla fine della prima giornata li ha portati alla settima posizione assoluta, a 58,5 secondi dalla vetta. Ma nella tappa successiva di oggi apriti cielo: i due sono protagonisti di un incidente dopo una toccata nella PS6, fortunatamente senza conseguenze se non il loro ritiro definitivo dalla gara e lo stop della speciale per gli altri concorrenti. Successivamente la direzione di gara ha poi deciso di mandare la prova in trasferimento.

I ritiri, le altre classi e i monomarca

Incidente anche per una guest star di lusso quale è Max Rendina, di ritorno in una gara ufficiale del campionato rally. Il pilota romano, navigato da Emanuele Inglese su Skoda Fabia R5 per Motorsport Italia, si cappotta nella PS8, ma anche questo equipaggio fortunatamente non ha subito gravi conseguenze. L’unica beffa è stata dover abbandonare la classifica, dove Rendina si trovava in decima posizione. Ritiro anche per Matteo Daprà, pure lui in croce come Sossella nella PS1 (già dal primo chilometro!) e forzato ad abbandonare il Trofeo ACI Como 2018: tuttavia il trentino su Fabia vince comunque la Coppa ACI Sport per la classe Super 2000, nella cui classifica è seguito da Giampaolo Bizzotto su Peugeot 207, che però a Como ha dato forfait.
Vittoria per Nicola Schileo su Suzuki Swift R1B nella classe R1, mentre nel Renault Clio R3 Open trionfa Federico Bottoni sulla Clio R3C, che vince pure il round finale del monomarca. Stefano Martinelli vince tra le Swift R1 e nella Suzuki Rally Cup Corrado Peloso ha avuto la meglio su Roberto Pellé, aggiudicandosi il titolo 2018 della competizione.

Trofeo ACI Como 2018: classifica finale

1. Fontana-Arena (Hyundai I20 NG Wrc) in 1:13’49.9;
2. Gilardoni-Bonato (Hyundai I20 Wrc) a 17.1;
3. Albertini-Fappani (Ford Fiesta Wrc) a 30.5;
4. Miele-Bollito (Citroen DS3 Wrc) a 54.2;
5. A.Re-Turati (Skoda Fabia R5) a 59.6;
6. F.Re-Bariani (Ford Fiesta Wrc) a 2’27.2;
7. Santini-Romei (Skoda Fabia R5) a 3’49.9;
8. Puricelli-Magni (Citroen DS3 Wrc) a 3’57.9;
9. Forato-Ometto (Skoda Fabia R5) a 4’02.5;
10. Erbetta-Silvaggi (Skoda Fabia R5) 5’31.5.

Campionato Italiano WRC 2018: classifica finale

1. ALBERTINI 72 punti;
2. Fontana 68,5;
3. Sossella 50;
4. Miele 34;
5. Porro 23.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati