WRC | Meeke ritorna nel Mondiale Rally con Toyota nel 2019

Il britannico riparte dai giapponesi

Altro tassello che si completa tra i top team del FIA World Rally Championship: Kris Meeke, dopo il licenziamento dalla Citroen, sarà al volante della Toyota Yaris WRC il prossimo anno.
WRC | Meeke ritorna nel Mondiale Rally con Toyota nel 2019

Se proprio poco fa è stato annunciato l’arrivo di Esapekka Lappi alla Citroën dalla Toyota, la casa giapponese risponde con l’approdo di Kris Meeke, licenziato a metà stagione dal costruttore francese a causa dei continui ritiri. Una buona opportunità per rilanciare la propria carriera e riporre la fiducia che hanno riposto su di lui.

Le prime parole di Meeke in Toyota Gazoo Racing

«È un grande onore diventare un pilota Toyota» – ha dichiarato Meeke – «Vorrei ringraziare Akio Toyoda, Tommi Mäkinen e l’intero team per la loro fiducia. Tre anni fa avevamo discusso sulla possibilità di far parte della squadra e sono felice che sia accaduto ora. Le prestazioni della Yaris WRC parlano da sole, non vedo l’ora d’iniziare. Non ho obiettivi particolari se non quello di aiutare Toyota a vincere il campionato». Un campionato che inizierà senza il suo co-pilota Paul Nagle, che ha lasciato dopo undici anni di collaborazione e cinque vittorie, e il suo possibile sostituto potrebbe essere Sebastian Marshall, attuale navigatore di Hayden Paddon. Tornando invece a Meeke, anche Tommi Mäkinen ha speso parole per lui: «Siamo tutti molto entusiasti di avere Kris. Sappiamo che è molto veloce e che porta molta esperienza. La sua conoscenza tecnica è di alto livello e che possa aiutarci a sviluppare la Yaris WRC».

Confermati Tänak e Latvala il prossimo anno

Confermati invece Ott Tänak e Jari-Matti Latvala: il primo si sta giocando il titolo al suo primo anno in Toyota, mentre il secondo ha contribuito allo sviluppo della vettura fin dal debutto a Monte Carlo nel 2017. «Sono felice che Jari-Matti continuerà con noi» – ha aggiunto Mäkinen – «Ha fatto un lavoro eccezionale e recentemente sale sul podio regolarmente, e ciò è importante. Insieme a Ott, uno dei più veloci piloti del momento, penso che abbiamo una line-up competitiva per il prossimo anno».

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati