TCR Europe | Comini e Race Republic pronti al GP di Barcellona

Comini carico alla vigilia dell'ultimo appuntamento

Ultimo appuntamento per il TCR Europe 2018 e così anche per Race Republic ed il pilota svizzero, a bordo della Honda Civic Type R.
TCR Europe | Comini e Race Republic pronti al GP di Barcellona

Il Gran Premio di Barcellona sarà anche l’appuntamento finale del TCR Europe 2018, chiudendo una stagione ricca di protagonisti, battaglie e colpi di scena. Pronti a cercare il podio anche Stefano Comini insieme al suo Team Race Republic. Non sarà un appuntamento semplice, ma l’elvetico è sempre capace di regalare corse spettacolari.

Circuit de Catalunya, cosa si aspetta il Team

Comini sarà nuovamente a bordo della vettura che lo accompagna dal terzo round del TCR Europe, ovvero la Honda Civic Type R FK7 TCR preparata da Autodis Racing by THX. Come ci aveva confermato il pilota stesso nel weekend di Monza, la vettura si dimostra molto ben bilanciata e le possibilità di sviluppo future paiono abbastanza ampie. Non sarà comunque facile, ammette la squadra. A Barcellona il ticinese avrà una Honda che ai sensi del Balance of Performance (BoP) sarà tra le più pesanti della griglia, mentre la pista metterà a dura prova l’usura degli pneumatici per via del fondo molto abrasivo. La partenza sarà un aspetto fondamentale, in quanto la prima curva in fondo al rettilineo rappresenta una delle insidie maggiori. Dunque Comini potrebbe ritrovarsi in una delle sue situazioni preferite, il corpo-a-corpo. Questa è stata a volte fruttuosa, come nel caso delle doppie rimonte e vittorie nel TCR Benelux e nelle prove consecutive in Ungheria ed Olanda.

Il commento di Comini

«Sono carico e “cattivo” – dice Comini alla vigilia del weekend – e confido che questa volta saremo più competitivi delle altre. Abbiamo lavorato una stagione intera: ora è il momento di concretizzare. In vista di Barcellona il team Autodis Racing by THX si impegnerà al 200% per fornirmi una vettura altamente competitiva, ne sono estremamente certo e consapevole. Nell’ultimo appuntamento di stagione dobbiamo mettere a frutto gli sforzi di un intero anno, e magari a questo giro riusciamo pure a lasciare un po’ di sfortuna a casa». Aggiunge poi: «Mi sto approcciando al meglio alla finale del TCR Europe con le sessioni al simulatore e con la preparazione fisica, in modo da non lasciare nulla al caso ed essere totalmente pronto: voglio chiudere in bellezza per potermi proiettare nel 2019, sempre a fianco di Honda e con un programma che mi consenta di tagliare degli ulteriori nuovi traguardi».

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati