Rallycross | Peugeot pronta a giocarsi la vittoria al World RX of Germany

Ultima tappa europea

Il FIA World Rallycross Championship fa tappa in Germania per l'ultimo evento stagionale in Europa. La Peugeot punta a cogliere un'importante successo per rilanciare il proprio finale di stagione con Loeb e i fratelli Hansen.
Rallycross | Peugeot pronta a giocarsi la vittoria al World RX of Germany

Il FIA World Rallycross Championship torna in Europa per l’appuntamento della Germania, sul tracciato di Buxtehude, e la Peugeot è pronta ad agguantare una seconda vittoria nel campionato con Sébastien Loeb e Timmy Hansen, pronti a rifarsi degli ultimi appuntamenti e spinti dall’infastidire il neo-campione Johan Kristoffersson. Autore di prestazioni promettenti negli Stati Uniti, anche il pilota junior del team Kevin Hansen darà il massimo in Germania.

Peugeot in pista in Germania nel Mondiale Rallycross

Sébastien Loeb e Timmy Hansen, che sono arrivati ancora una volta in finale nell’ultimo appuntamento di Austin, rispettano gli obiettivi che si era prefissata la Peugeot nel suo primo anno di programma ufficiale nella disciplina. La Casa del Leone si è dimostrata competitiva e, al contempo, continua a sviluppare la propria 208 WRX Evo. Comunque, in Germania non sarà semplice puntare alla vittoria, in quello che è l’ultimo round europeo stagionale. «La prova tedesca non è facile» – afferma senza mezzi termini Loeb – «È un circuito su cui si fanno molti voli perché c’è pochissima aderenza, sia sull’asfalto che su terra, e ciò complica abbastanza le cose. La pista è abbastanza stretta ma è interessante. Se devo essere sincero, non è il mio circuito preferito ma, in ogni caso, con le ultime evoluzioni della Peugeot 208 WRX, speriamo di essere competitivi e di ottenere dei buoni risultati». «La Germania è un circuito più tipico da “terra” sul quale bisogna correre costantemente in modalità “attacco”» ha aggiunto Timmy Hansen «È davvero entusiasmante correre lì! Dopo il weekend negli Stati Uniti, in cui sorpassare era pressoché impossibile, Buxtehude offre una situazione abbastanza diversa. Può succedere di tutto. È un circuito da rallycross tradizionale, classico, “all’antica”. Non vedo l’ora di andarci: è il tipo di prova in cui lanci la vettura in curva, acceleri e in uscita scivoli su terra… le sensazioni sono fantastiche! L’anno scorso sono arrivato secondo e spero di fare ancora meglio quest’anno».

Buxtehude è un tracciato tecnico e vario, in termini di velocità e di grip, e richiede una guida aggressiva. Ubicato a 35 chilometri da Amburgo, il circuito, lungo 952 metri e con una larghezza variabile tra 10 e 16m, è composto al 60% da asfalto e al 40% da terra. La manche tedesca promette un week-end di rallycross “tradizionale” in un circuito compatto che ogni anno accoglie migliaia di appassionati di questa disciplina, in un’atmosfera molto festosa.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati