CIR

CIR | Andreucci non ha dubbi: “Voglio il titolo!”. Si riscatterà al Rally Due Valli? [VIDEO]

Ma c'è mistero su un presunto incidente

Paolo Andreucci è pronto per agguantare l'undicesimo titolo CIR in carriera. Al Rally Due Valli l'equipaggio Peugeot Ucci-Ussi dovrà riscattare un finale di stagione complicato
CIR | Andreucci non ha dubbi: “Voglio il titolo!”. Si riscatterà al Rally Due Valli? [VIDEO]

Era difficile aspettarsi un finale così incerto e combattuto, dopo una stagione molto più faticosa di quanto si potesse preventivare in casa Peugeot Italia: eppure Paolo Andreucci è ancora saldo e determinato a siglare l’impresa dell’undicesimo titolo nel CIR, il Tricolore che vedrà il suo epilogo al Rally Due Valli di questo weekend (presentato dal pilota nel video di apertura).
A bordo della 208 T16 e con al fianco la metà che lo completa, ovvero la navigatrice Anna AndreussiSiamo un tutt’uno», ha dichiarato Ucci in una recente intervista rilasciata a Vanity Fair Uomo), il pilota di Castelnuovo della Garfagnana torna sul fondo asfalto che ha fatto risaltare maggiormente le prestazioni della vettura e intende riscattare le ultime prove opache, tra cui due ritiri consecutivi.

I precedenti di Peugeot al Due Valli

Proprio sulle strade veronesi sia Peugeot che Andreucci hanno dei ricordi molto lieti, visto che al Due Valli il toscano e la sua navigatrice celebrarono più volte la conquista del titolo, oltre a vincere la prova scaligera due volte. Altre soddisfazioni per la casa del Leone al Due Valli arrivarono nel 2012 con il trionfo nella finale di Coppa per la Peugeot 207 S2000 con al volante Luca Cantamessa, mentre l’anno precedente Emanuele Arbetti portò alla vittoria la stessa vettura. Andando ancor più indietro citiamo la 206 WRC che vinse nel biennio 2005-2006 con a bordo Giorgio De Tisi, sempre nella prova veronese.
Tornando ai giorni nostri, Peugeot Italia ha già in cassaforte il titolo nel Campionato Italiano Junior 2018 con Damiano Di Tommaso, ottenuto con una gara d’anticipo, mentre c’è ancora un ultimo passo da compiere per cercare di vincere l’Assoluto con Andreucci. Certo, l’inizio pare in salita visto il misterioso incidente che ha coinvolto una vettura della flotta (al Due Valli sarà al via anche Marco Pollara con Giuseppe Princiotto, a bordo della seconda 208 T16), finita in un avvallamento e sul quale stiamo attendendo gli aggiornamenti, sperando che nessuno degli equipaggi sia ferito e che la coppia Ucci-Ussi non ci faccia di nuovo preoccupare dopo i fatti di questa estate.

Le parole di Paolo Andreucci

Nell’attesa, restiamo sui fatti certi, ovvero le dichiarazioni di Andreucci alla vigilia del Due Valli che deciderà tutto: «Ci attende un week end di gara davvero intenso e con una grande responsabilità sulle spalle. Devo necessariamente puntare in alto per conquistare il primo posto nel campionato assoluto, perché la posizione di classifica non mi garantisce alcuna tranquillità. So che posso continuare a contare sul supporto di tutta la squadra, un team che sta lavorando alacremente in queste ore per considerare ogni singolo aspetto che può essere determinante per la vittoria a Verona. Il supporto degli sponsor tecnici, penso a Pirelli e Total in primis, non è mai mancato e so che avrò anche in questa occasione il migliore setup possibile a disposizione. La gara non sarà facile, lo so già, anche se il tempo dovrebbe essere tendenzialmente stabile e bello, quindi con una variabile in meno da considerare. Non sarà facile stare davanti perché la concorrenza non starà di certo a guardare, deve giocarsi il tutto per tutto in una gara che si preannuncia davvero impegnativa. Noi, come sempre, siamo determinati a fare un ottimo lavoro e l’aspettativa è alta. Voglio il titolo!».

Qui la nostra guida al Rally Due Valli.

Leggi altri articoli in CIR

Commenti chiusi

Articoli correlati