WRC2 | BRC Racing torna nel campionato con Loubet: “Mi piace molto il Rally del Galles” [VIDEO]

Il francese torna nel WRC2

Dopo aver saltato la Turchia, Pierre-Louis Loubet torna assieme al navigatore Vincent Landais nel WRC2 in occasione del Rally del Galles. Ecco le dichiarazioni del pilota che corre per l'italiana BRC Racing Team
WRC2 | BRC Racing torna nel campionato con Loubet: “Mi piace molto il Rally del Galles” [VIDEO]

BRC Racing Team continua il suo impegno nel Mondiale Rally e si prepara a far correre la Hyundai i20 R5, con gomme Michelin, sugli sterrati severi e fangosi del Rally del Galles. Impegnata nel WRC2, la squadra di Cherasco schiera l’equipaggio formato da Pierre Louis Loubet e Vincent Landais, direttamente dal team francese Oscaro che gestisce i due.

Loubet: “Si prospetta una gara senza pioggia”

Dopo la trasferta in Germania per un appuntamento del calendario su asfalto si torna sul fondo terra, e il giovane equipaggio spera di risalire la china dopo il ritiro nella prova tedesca. Loubet ha patito questo risultato infausto scivolando dal nono posto nella classifica piloti al decimo con 30 punti, ma se vuole salvare la top ten dovrà guardarsi dall’incombere di Takamoto Katsuta che ha un gap di una sola lunghezza dal francese. L’obiettivo è ripetere la buona performance sugli sterrati del Rally del Portogallo, dove ha centrato il suo miglior risultato stagionale (sino ad ora) nel WRC2 con un quarto posto, e possibilmente migliorarlo. Intanto, assieme al suo navigatore, il figlio d’arte di Yves ha già iniziato a testare le strade gallesi (video in testa all’articolo), caratterizzate da un’alta aderenza ma che potrebbero rivelarsi estenuanti in caso di pioggia, come abbiamo spiegato nella nostra dettagliata guida al Rally del Galles. «Contrariamente al solito si prospetta una gara senza pioggia – sgombra il campo dalle preoccupazioni Loubet – Quindi vedremo il livello di grip che potrebbe essere migliore rispetto agli anni precedenti». Ed aggiunge: «Ho già preso parte in passato a questa gara nella quale sono arrivato 3 ° nel Junior WRC. È un rally che mi piace molto con una bellissima atmosfera. L’obiettivo sarà quello di dare il massimo e di cercare di sfruttare il più possibile le qualità della vettura per sperare in un buon risultato!».

Il via domani con lo shakedown, per poi proseguire con un weekend che contemplerà 23 prove speciali e 318,34 km cronometrati inseriti tra le foreste e le brughiere gallesi. Meteo e nebbia le incognite principali di una gara che ci aiuterà ad avere probabilmente una visione più chiara su un combattutissimo campionato e chi potrebbe seriamente vincerlo. Qui tutto il programma completo.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati