Rallycross | Kristoffersson ineguagliabile, vittoria e titolo ad Austin

Svedese vero dominatore del campionato

Il FIA World Rallycross Championship ha già trovato il suo campione definitivo: Johan Kristofferson ha vinto il campionato con due corse d'anticipo, trionfando ad Austin su una pista ricavata nel tracciato americano.
Rallycross | Kristoffersson ineguagliabile, vittoria e titolo ad Austin

Non c’erano troppi dubbi su chi potesse incoronarsi campione del FIA World Rallycross Championship 2018: Johan Kristoffersson ha chiuso i giochi con due gare d’anticipo, conquistando la vittoria nella finale di Austin, Stati Uniti, e il titolo definitivo, dopo un’altra prestazione da cinque stelle.

Rallycross, World RX of USA: la cronaca della gara

Sull’inedito tracciato ospitato al Circuit of the Americas – che accoglie ogni anno il Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1 – lo svedese, al volante della sua Volkswagen Polo R, non ha dato nessuna chance ai propri avversari durante tutto il week-end, dimostrando la vera pasta del campione e il dominio totale che ha messo in questa stagione. In tutto, sono diventate nove le vittorie (su dieci gare), di cui sette negli ultimi sette appuntamenti. Nella finale statunitense Kristoffersson, partito dalla seconda fila, ha piazzato il sorpasso su Mattias Ekström alla prima curva del 1° giro, percorrendo subito il joker lap ma rimanendo poi dietro al leader e compagno di squadra Petter Solberg dopo che questi ha effettuato il suo giro “lungo”. Il norvegese sembrava involarsi verso la vittoria, ma un errore al 5° giro ha regalato il successo allo svedese, laureatosi così campione. Terzo posto per Andreas Bakkerud, 5° Ekström mentre gli alfieri Peugeot Sébastien Loeb e Timmy Hansen si sono classificati rispettivamente al 4° e al 6° posto, in ombra per tutta la gara.

Kristoffersson ha parlato così dopo la corsa: «Il team mi ha dato un’ottima vettura questo fine settimana e mi sono sentito veloce fin dalle prove. Sono rimasto bloccato nel traffico nella Q1, ma nella Q2 ho avuto un’auto eccellente e ho vinto la Q4. Nella finale il sorpasso su Mattias è stato fondamentale, ma poi Petter ha commesso un piccolo errore che mi ha permesso di vincere».

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati