Presentata a Monza la nuova GT Open Cup

La serie farà da trampolino di lancio al GT Open

GT Open Cup - Le auto dei maggiori monomarca Gran Turismo e GT4 prenderanno parte alla nuova categoria che affiancherà il GT Open nel 2019
Presentata a Monza la nuova GT Open Cup

Da Monza – Jesus Pareja, CEO dell’organizzazione GT Sport, ha presentato a Monza la sua nuova creatura: la GT Open Cup. Sempre nell’impianto brianzolo, tredici anni fa, Pareja aveva lanciato il GT Open, serie per vetture Gran Turismo che negli anni è cresciuta fino a diventare una delle principali piattaforme per questo genere di auto.

La nuova GT Open Cup servirà proprio come rampa di lancio verso quello che è il fulcro dei weekend di GT Sport. L’idea è quella di accogliere ai nastri di partenza vetture meno prestazionali rispetto alle GT3 che popolano gli schieramenti del GT Open, nella fattispecie si parla di vetture in configurazione Cup, quindi quelle che popolano i monomarca come il Lamborghini Super Trofeo, il Ferrari Challenge o i vari campionati nazionali Porsche. A queste si aggiungerebbero le auto GT4, dunque Mercedes AMG GT, Audi R8, BMW M4, McLaren 570s GT4.

Per equilibrare le prestazioni tra le auto sono già iniziati i test per il Balance of Performance: la prima prova è stata all’Hungaroring, ieri a Monza sono stati raggiunti risultati già soddisfacenti, ma già a Barcellona l’organizzazione conta di raggiungere un divario massimo di sei decimi tra le vetture e di 5 o 6 secondi dai tempi delle GT3.

I round in programma sono sei, ognuno dei quali prevede una doppia sessione di qualifiche e altrettante gare. La stagione inizierà il 27-28 aprile al Paul Ricard, per poi spostarsi in Germania, ad Hockenheim il 25-26 maggio. Il 22-23 giugno sarà la volta di Spa-Francorchamps, che lascerà poi posto alla pausa estiva, che precede la volata finale. Il 7-8 settembre sarà la volta di Silverstone, seguita a ruota da Barcellona il 21-22 settembre e dal gran finale di Monza del 12-13 ottobre.

Le classi saranno solamente due e saranno incentrate sui piloti amatori: nella Pro-Am possono correre un pilota Gold o Silver e uno Bronze, mentre la Am sarà riservata ai piloti Bronze. Michelin e Panta saranno i partner tecnici della categoria.

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati