Blancpain | Marciello e Meadows insidiano Mies e Riberas, vittoria per Bortolotti e Engelhart a Budapest

La cronaca del penultimo appuntamento in Ungheria

Il Blancpain GT Series ha corso questo week-end in occasione della Sprint Cup, giunta al suo penultimo appuntamento all'Hungaroring. I successi delle due gare sono andati alle coppie composte da Bortolotti/Engelhart e da Marciello/Meadows.
Blancpain | Marciello e Meadows insidiano Mies e Riberas, vittoria per Bortolotti e Engelhart a Budapest

La Blancpain GT Series Sprint Cup è ancora aperta quando manca solo una gara al termine: nell’ultimo appuntamento in Ungheria di questo week-end, sul circuito dell’Hungaroring, la coppia Mercedes dell’AKKA ASP Team formata da Raffaele Marciello e Michael Meadows ha raggiunto in vetta Christopher Mies e Alex Riberas, rimandando tutto al round del Nürburgring.

Blancpain GT Series Sprint Cup – Budapest, Gara 1: il digiuno interrotto di Bortolotti/Engelhart

Dopo diverse gare andate male, per la Lamborghini Huracán GT3 #63 del GRT Grasser Racing Team è arrivata finalmente una vittoria, dopo un digiuno durato diverse gare. Mirko Bortolotti e Christian Elgelhart, dopo essere rimasti assenti dal gradino più alto del podio da Gara 1 a Zolder, hanno finalmente festeggiato il proprio successo in Gara 1 all’Hungaroring. La mossa vincente è stata alla partenza, quando Elgelhart ha preso il comando delle operazioni alla prima curva dopo essere partito dalla quinta piazzola sulla griglia di partenza, su un asfalto ancora umido a causa della pioggia caduta nella mattina. Col cambio pilota, Bortolotti è sceso in pista e ha dovuto contenere un Marciello scatenato, risalito in seconda posizione e arrivato sul traguardo con un distacco di quasi cinque secondi. Al 3° posto la vettura gemella dell’italo-svizzero, la Mercedes AMG GT3 #87 di Nico Jamin e Denis Bulatov che a causa di un testacoda non è riuscita a mantenere il 2° posto preso nella prima parte di gara. Ritirati Mies e Riberas, coinvolti in un incidente al 7° giro che segna una battuta d’arresto sulla tabella di marcia in campionato, mentre Dries Vanthoor e Will Stevens sono quinti con la loro Audi R8 LMS #2, dietro all’altra Audi #25 di Simon Gachet e Christopher Haase.

Blancpain GT Series Sprint Cup – Budapest, Gara 2: l’uragano Marciello/Meadows

La seconda manche del fine settimana ungherese ha visto la pioggia come protagonista e in Marciello e Meadows due interpreti d’eccezione. Finalmente, per la coppia Mercedes arriva il primo successo nella Blancpain GT Series Sprint Cup, districandosi al meglio su un tracciato tortuoso come quello di Budapest e lasciando indietro tutti i propri avversari fin dalle prime battute di gara; infatti, Marciello aveva lasciato la vettura al proprio compagno di squadra con 40 secondi di vantaggio sul secondo, così Meadows ha corso verso la bandiera a scacchi con serenità, seppur verso la fine la corsa è stata neutralizzata per alcuni minuti dalla safety car. La vera battaglia si è svolta dietro ai due dell’AKKA ASP Team, tra Gachet/Haase e Schothorst/Van der Linde. Ad aver la meglio è stata la coppia della Saintéloc Racing, che ha fatto a spallate con l’Audi dell’Attempto Racing. Quarti Riberas/Mies, che ora si ritrovano fianco a fianco in vetta con Marciello e Meadows e pronti a ingaggiare una dura lotta nell’ultimo appuntamento in Germania.

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Commenti chiusi

Articoli correlati