FIA ERC | Kopecký vince di rimonta il Barum Czech Rally. Lukyanuk sempre più leader

Sul podio sale Dani Sordo per Hyundai

Ennesimo successo nel rally ceco, terzultima prova del FIA ERC, per il pilota di casa Jan Kopecký, ma resta sempre leader del campionato Alexey Lukyanuk. Sul podio sale anche Dani Sordo, sfortuna per Tempestini
FIA ERC | Kopecký vince di rimonta il Barum Czech Rally. Lukyanuk sempre più leader

Jan Kopecký trionfa davanti al pubblico di casa del Barum Czech Rally Zlín, sesto round del Campionato Europeo FIA: il ceco attualmente impegnato nel WRC2 – dove attualmente è in testa nella classifica piloti, per gradire – disputa la prova dell’ERC in maniera ineccepibile e quasi serena, sapendo di non aver pressioni da fronteggiare. Tuttavia per Kopecký, già campione nazionale, le cose non sono andate esattamente lisce, con la foratura nella PS3 che aveva messo ko la sua Fabia R5 e le altre due nella giornata di sabato, malrovesci di cui aveva temporaneamente beneficiato Alexey Lukyanuk su Ford Fiesta R5. Ma alla fine il russo, sempre più leader del campionato, si “accontenta” di un secondo posto che comunque gli consente di mantenere la vetta della classifica piloti. Rispetta i pronostici Dani Sordo, alla prima e unica uscita stagionale nell’ERC con la Hyundai i20 R5, che conquista il terzo posto finale del Barum Czech Rally.

FIA ERC, la top ten del Barum Czech Rally Zlín

Per Kopecký, guidato alle note da Pavel Dresler, si tratta del quarto appuntamento di fila nella prova ceca vittorioso nonché ottavo nel computo generale, premiato anche dal coraggio di scegliere nei giri finali delle gomme slick in un Rally dominato da condizioni meteo variabili, dove la pioggia ha reso più insidiosi i tracciati di gara. Il ceco ha vinto di rimonta, a tre speciali dalla fine, dopo le difficoltà incontrate con le forature e ha sottratto a Lukyanuk la possibilità di firmare il quarto successo stagionale, secondo consecutivo dopo la tappa del Rally di Roma Capitale.
Il russo alla fine avrà un gap dal rivale ceco di 7.5 secondi, mentre Dani Sordo (qui abbiamo approfondito i motivi della sua presenza in questa tappa dell’ERC) che ha dovuto difendere il suo podio dal pilota di casa Miroslav Jakeš su Skoda Fabia R5, spuntandola alla fine per 3 decimi di differenza. Lo spagnolo di Hyundai ha trascorso un weekend al Barum Czech Rally Zlín orbitando intorno alla top five, ma patendo nella giornata di sabato una foratura ed un danno al cerchione e dovendosi guardare le spalle dal leader tra gli Under28 Nikolay Gryazin. Per Sordo si è trattata comunque una occasione per fare degli esperimenti su strada in vista del WRC, in particolare con le gomme, sebbene l’aver usato le gomme da bagnato estremo non abbia pagato nel giro finale visto che le strade non erano umide a sufficienza, causando alla vettura qualche problema di grip.
Quinto posto per Gryazin, superato alla fine da Jakeš ma comunque vincitore della classe Junior Under28, oltre a conservare la leadership stagionale di categoria: un ottimo risultato se consideriamo il fatto che il russo su Skoda Fabia R5, dominatore nella Qualifying Stage, non era esattamente a suo agio nella prova ceca dell’ERC.
Il resto della top ten vede una sfilza di altre Skoda Fabia, a cominciare da quella di Fabian Kreim (sesto, sarebbe dovuto esserci al suo posto Filip Mares, che saluta la posizione dopo un incidente proprio nella speciale finale di Kasava), Jaromír Tarabus (settimo) e Chris Ingram (ottavo).
Al nono posto del Barum Czech Rally Zlín 2018 troviamo Bruno Magalhães, che paga la scelta dei pneumatici (se non si fosse capito, in una prova dal meteo così instabile e dal tipo di fondo delle strade questa scelta si rivela fondamentale) e si porta a casa dalla Repubblica Ceca solo due punti per il campionato, dando così al rivale Lukyanuk la chance ulteriore di mettere in sicurezza la sua leadership, quando mancano due appuntamenti alla fine della stagione.
Chiude la top ten Laurent Pellier su Peugeot 208 T16: il pilota proveniente dalla Rally Academy della casa del Leone si prende anche il quarto posto del torneo Under28.

Gli altri risultati nella classe ERC2 ed RGT

Nella classe ERC2 successo per Tibor Érdi Jr. su Mitsubishi Lancer Evo X, alla quarta vittoria stagionale e sempre più vicino al titolo 2018 dopo quello dell’anno scorso. Nella classe RGT trionfa invece Raphaël Astier a bordo della Abarth 124 Rally RGT, seguito da uno sfortunato Simone Tempestini (guidato da Sergiu Itu sulla stessa vettura) che aveva tenuto ben stretto il comando della categoria nella giornata di sabato, per poi perdere progressivamente il suo vantaggio nei giri finali di domenica per un problema alla pompa idraulica della sua Abarth. Terzo posto per Petr Nešetřil sulla Porsche 997 GT3. Infine nella RGT brutto spavento per l’equipaggio formato da Andrea Nucita e Marco Vozzo, che nella PS2 sono vittime di un incidente che distrugge completamente l’anteriore della loro Abarth 124 preparata dal team Bernini. Una botta notevole dalla quale però fortunatamente i due sono usciti illesi, con qualche ammaccatura e un controllo per la loro sicurezza nell’ospedale di Zlín. Attendiamo comunque nuovi aggiornamenti dall’equipaggio.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in FIA ERC

Commenti chiusi

Articoli correlati