WRC | Il podio di Neuville al Rally di Germania mantiene la leadership di Hyundai

Hyundai e Neuville sempre in testa al WRC

Nessuno avrebbe detto che sarebbe stato facile, e infatti il Rally di Germania per Hyundai Motorsport ha riservato qualche tiro mancino, ma alla fine Neuville resta saldo in testa al WRC, come la casa di Alzenau
WRC | Il podio di Neuville al Rally di Germania mantiene la leadership di Hyundai

Nuovo giro, nuova corsa ed altro podio per Hyundai Motorsport nella stagione 2018 del WRC: la casa di Alzenau tira un sospiro di sollievo grazie al binomio Thierry Neuville con Nicolas Gilsoul, che a bordo della i20 Coupé WRC si piazza al secondo posto di un insidioso Rally di Germania, conquistando così il nono podio di quest’anno per Hyundai.

Il Rally di Germania dei piloti Hyundai

Tutto è bene quel che finisce bene, o quasi, perché il diavolo si nasconde nei dettagli. Partiamo ad esempio dal belga attuale leader di campionato, la cui posizione – anticipiamolo a scanso di equivoci – esce fortificata dagli asfalti tedeschi. Ma le cose sembravano andare in un altra direzione, se pensiamo alla prima vera e propria giornata di gara con il contrattempo legato ad una fuoriuscita di olio dalla vettura da un tubo poi ben chiuso da Neuville, giusto in tempo per evitare un clamoroso tonfo in classifica, poi conclusa invece al terzo posto alla fine della giornata. Nella seconda tappa invece il nuovo assetto della Hyundai i20 fa un po’ penare il belga, che termina al quarto posto ma alla fine, grazie anche all’harakiri del suo rivale numero uno Sébastien Ogier ma anche del compagno di squadra Dani Sordo, riesce a conquistare il podio che chiude il nono round del WRC.
Lo spagnolo appena citato infatti ha sì vinto tre prove speciali spingendosi verso il secondo posto della classifica provvisoria, ma proprio mentre occupava questa posizione danneggia la vettura nella prima speciale della giornata conclusiva, la Grafschaft 1. Il ritardo poi accumulato nel cercare di rattoppare il danno al radiatore e i minuti di penalità al controllo orario costringono poi Sordo ad un mesto ritiro, che vanifica un Rally di Germania condotto sino a quel momento egregiamente.
Più in tono minore la prova della terza Hyundai in gara, condotta da Andreas Mikkelsen, che chiude sesto ma porta comunque punti preziosi alla casa costruttrice che nel Mondiale è sempre prima, a 13 lunghezze di distanza dalla Toyota Gazoo Racing che ha ottenuto la seconda vittoria consecutiva (dopo gli sterrati del Finlandia) con il suo Ott Tanak (e che scavalca M-Sport al secondo posto).

Neuville, che ora allunga la sua leadership in campionato con 23 punti su Ogier, è ovviamente soddisfatto del suo piazzamento dopo un weekend da lui giudicato impegnativo e dove il team ha avuto «alcune difficoltà a trovare il passo giusto». E aggiunge: «siamo comunque riusciti ad essere competitivi: non è stato semplice ma siamo riusciti a fare quello che dovevamo. Speravo di riuscire a conquistare qualche punto aggiuntivo nella Power Stage [dove ha chiuso al quinto posto, ndr], ma sfortunatamente ho commesso un errore e da lì ho deciso di tenere un ritmo più sicuro. La lotta per il campionato sarà sicuramente molto accesa fino alla fine!».

Non a caso il prossimo round sarà una vera e propria incognita per Hyundai, che affronterà per la prima volta gli sterrati del Rally di Turchia, tappa che rientra nel calendario WRC dopo una assenza di otto anni. Ma il programma delle speciali comunque sarà una novità per tutti i piloti: ad occhio ne vedremo delle belle, dal 13 al 16 settembre prossimi.

Il recap delle classifiche

Classifica Finale – Rally di Germania 2018

1 O. Tänak / M. Järveoja (Toyota Yaris WRC) 3:03:36.9

2 T. Neuville / N. Gilsoul (Hyundai i20 Coupe WRC) +39.2

3 E. Lappi / J. Ferm (Toyota Yaris WRC) +1:00.9

4 S. Ogier / J. Ingrassia (Ford Fiesta WRC) +1:34.5

5 . Suninen / M. Markkula (Ford Fiesta WRC) +2:02.9

6 A. Mikkelsen / A. Jæger (Hyundai i20 Coupe WRC) +2:13.8

7 C. Breen / S. Martin (Citroën C3 WRC) +2:39.1

8 M. Griebel / A. Rath (Citroën DS3 WRC) +10:41.2

9 J. Kopecky / A. Dresler (Skoda Fabia R5) +13:12.8

10 K. Rovanpera / J. Halttunen (Skoda Fabia R5) +13:16.6

Classifica Piloti

1 T. Neuville 172
2 S. Ogier 149
3 O. Tanak 136
4 E. Lappi 88
5 A. Mikkelsen 65
6 D. Sordo 60
7 J.M Latvala 55
8 E. Evans 52
9 M. Østberg 48
10 C. Breen 47
11 K. Meeke 43
12 T. Suninen 42
13 H. Paddon 34

Classifica Costruttori

1 Hyundai Shell Mobis World Rally Team 254
2 Toyota Gazoo Racing World Rally Team 241
3 M-Sport Ford World Rally Team 224
4 Citroën Total Abu Dhabi World Rally Team 159

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati