Rallycross | Peugeot sul podio in Canada: l’evoluzione della 208 WRX comincia a dare frutti

Le dichiarazioni post evento dal Team Peugeot Total

Il Team Peugeot Total torna dall'ottavo round in Canada del Mondiale Rallycross 2018 con un doppio podio e un buon responso della 208 WRX Evo, che inizia a dimostrarsi più competitiva
Rallycross | Peugeot sul podio in Canada: l’evoluzione della 208 WRX comincia a dare frutti

Alla seconda uscita stagionale, l’ultima versione della Peugeot 208 WRX aggiornata Evo conquista il podio nella tappa in Canada del Mondiale Rallycross, precisamente al GP di Trois-Riviers dello scorso weekend, settimo round del WRX.
I piloti del Team Peugeot Total Timmy Hansen e Sébastien Loeb sono saliti rispettivamente al secondo e al terzo posto, dietro al dominatore assoluto del campionato Johan Kristoffersson di PSRX Volkswagen, alla sesta vittoria stagionale.

Dopo la frustrazione della precedente tappa in Svezia, gli equipaggi sulla Peugeot 208 WRX Evo hanno potuto mettere finalmente a frutto gli aggiornamenti studiati per la vettura, praticamente rivoluzionata per renderla ancora più competitiva per la seconda parte della stagione e mettere pressione ai rivali, soprattutto Volkswagen. La versione precedente del mezzo, guidato dall’altro pilota del Team Peugeot Total Kevin Hansen, ha avuto a che fare invece con dei problemi tecnici nella semifinale che hanno spinto il pilota al ritiro.

Timmy Hansen: “La Peugeot 208 WRX Evo inizia ad andare sempre più forte”

«Questo weekend abbiamo dimostrato che la Evo è una vettura veloce, ma dobbiamo ancora lavorare per convertire questa velocità in vittorie»: Bruno Famin, Direttore Peugeot Sport, mantiene un profilo basso e, pur felicitandosi per il doppio podio a Trois-Rivieres, ricorda che il team non può dirsi pienamente soddisfatto fino a quando non otterrà di nuovo (dopo il Belgio) una vittoria in campionato.
E aggiunge: «Grazie al nostro ottimo lavoro di squadra, abbiamo fatto un buon passo avanti rispetto a Holjes, dove la 208 WRX Evo ha debuttato. Ora il lavoro continua, con l’obiettivo di migliorarci soprattutto in vista del prossimo round che giocheremo in casa, a Loheac il prossimo mese». Nel primo weekend di settembre, infatti, si terra l’ottavo round del WRX 2018 in nella Bretagna francese, su un circuito al 66% in sterrato e al 33% in asfalto di 1,088 km. Qui Peugeot spera di vincere davanti al suo pubblico, forte anche di un precedente primato che vede Loeb autore del record sul giro.
A proposito del nove volte campione WRC, quest’ultimo ha dichiarato di aver vissuto un weekend tra alti e bassi: «Sabato è stata una giornata perfetta, con la vittoria nella Q1 e nella Q2 grazie ad un buon ritmo e ad una vettura che è andata perfettamente, ma il giorno dopo le cose non sono andate bene. Ho avuto un contatto con Ekstrom nella Q3 e sono finito secondo. Non ho avuto una buona partenza nella semifinale e poi nell’ultima curva ho fatto un errore. In ogni caso, partire dall’ultima fila in griglia finale e chiudere al secondo posto non è male. E ovviamente sono felice di condividere il podio con Timmy». Loeb, che alla fine conferma il terzo posto ottenuto lo scorso anno in Canada, fa notare l’evoluzione della 208 WRX Evo dopo il precedente round svedese «e i progressi sono chiaramente visibili: siamo tornati a lottare contro le migliori vetture di produzione e abbiamo guadagnato delle posizioni in campionato».
Per quanto riguarda i fratelli Hansen, anche Timmy si è concentrato sulla evoluzione della vettura, notando dei miglioramenti per quanto riguarda il feeling con la stessa, merito anche dei test compiuti dal team a Riga. «In linea generale abbiamo avuto un buon weekend ma nella finale non ho avuto quella che si potrebbe definire una partenza perfetta – spiega il pilota – Nonostante ciò, eravamo in grado di portarci al secondo posto fuori dalla prima curva. Una volta raggiunto questo traguardo, non ho voluto assumermi dei grossi rischi, perché era da molto che non salivo su un podio». Il pilota ha quindi optato per una gara prudente dal momento che l’ultimo suo piazzamento di rilievo risale lo scorso maggio, nel round belga. «Non volevo certo subire una foratura o altri problemi, perciò ho badato in particolare a mettere al sicuro ogni giro! Abbiamo superato al meglio la gara e non penso che Johan [Kristoffersson, ndr], che ha vinto, sia riuscito a creare un gap notevole davanti noi, perciò abbiamo visto come la nuova Peugeot 208 WRX stia iniziando ad andare più forte. Abbiamo però ancora molto lavoro da fare per spingerci ulteriormente oltre».
Infine Kevin Hansen ha parlato di una buona partenza nella semifinale che lo spinto quasi al primo posto nelle fasi iniziali, «ma poi ho provato un sorpasso e mi sono bloccato: non è facile! Perciò sono stato urtato e ho percorso il joker lap per tornare indietro nel mezzo di un’altra dura battaglia, dove stavo cominciando a fare qualche progresso. Sfortunatamente, al giro successivo la mia auto ha iniziato a rallentare per via di un problema al motore e perciò mi sono dovuto fermare. La cosa più importante è che abbiamo due vetture sul podio, il che mi rende felice: penso che abbiamo dimostrato un buono spirito di squadra come nessun’altro. Dal mio punto di vista sono molto felice per la mia guida: sto crescendo in sicurezza e il feeling con la Peugeot è ottimo».

WRX 2018, GP di Trois-Rivieres: i risultati della finale

1. Johan KRISTOFFERSON – 05:00.190
2. Timmy HANSEN – 05:00.886
3. Sébastien LOEB – 05:02.337
4. Mattias EKSTRÖM – 05:03.556
5. Petter SOLBERG – 05:04.228
6. Janis BAUMANIS – 05:10.140

Rallycross 2018: le classifiche di campionato dopo il WRx del Canada

Piloti:

1. Johan KRISTOFFERSSON / Volkswagen Polo R – 195 pts
2. Sébastien LOEB / PEUGEOT 208 WRX – 140 pts
3. Timmy HANSEN / PEUGEOT 208 WRX – 140 pts
4. Andreas BAKKERUD / Audi S1 – 139 pts
5. Petter SOLBERG / Volkswagen Polo R – 139 pts
6. Mattias EKSTRÖM / Audi S1 – 134 pts
7. Kevin HANSEN / PEUGEOT 208 WRX – 88 pts
8. Niclas GRÖNHOLM / Hyundai i20 – 86 pts
9. Janis BAUMANIS / Ford Fiesta – 64 pts
10. Timur TIMERZYANOV / Hyundai i20 – 55 pts
11. Jérome GROSSET-JANIN / Renault Mégane RS – 47 pts
12. Robin LARSSON / Ford Fiesta – 37 pts
13. Guerlain CHICHERIT / Renault Mégane RS – 36 pts
14. Kevin ERIKSSON / Ford Fiesta – 20 pts
15. Tommy RUSTAD / Volkswagen Polo – 13 pts

Team:

1. PSRX Volkswagen Sweden – 334 pts
2. Team PEUGEOT Total – 280 pts
3. EKS Audi Sport – 273 pts
4. GRX Taneco – 141pts
5. GC Kompetition – 83 pts
6. Olsbergs MSE – 57 pts

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati