FIA Hill Climb | Christian Merli allunga in campionato dopo i round in Slovacchia e Polonia

I risultati del Dobšinský kopec e del Limanowa

Successi per l'Italia nel FIA European Hill Climb Championship con i due round di luglio in Slovacchia e in Polonia. Christian Merli domina in Categoria 2, molti i connazionali in gara
FIA Hill Climb | Christian Merli allunga in campionato dopo i round in Slovacchia e Polonia

La Slovacchia e la Polonia sono stati i teatri rispettivamente dell’ottavo e nono round del FIA European Hill Climb Championship, la competizione dedicata alle cronoscalate e dove i nostri connazionali stanno facendo un figurone: tra i prototipi (Categoria 2) il comando è infatti di Christian Merli, seguito da Andrea Bormolini. Le due prove al Dobšinský kopec in Slovacchia del 20-22 luglio e del Limanowa del 27-29 luglio hanno consentito al pilota trentino di mantenere salda la sua leadership con 200 punti tondi.

I piazzamenti del FIA European Hill Climb Championship in Slovacchia e Polonia

Solo 150 km separavano i due round di luglio dell’Hill Climb Championship, ed entrambi condividevano la velocità delle prove che hanno ospitato, come possono dimostrare le medie ottenute dal vincitore, ovvero 180 km/h in Slovacchia e 175 km/h in Polonia.
Merli, a bordo della Osella FA30 Zytek, ha centrato due vittorie nei due round dell’est trionfando con circa 9 secondi di vantaggio sul diretto rivale al Dobšinský kopec e bissando il successo al Limanowa. Naturale quindi che salisse in vetta alla Categoria 2 dopo questo mese di gare, anche approfittando del forfait di Simone Faggioli (Norma M20 FC Zytek) in Polonia dopo i problemi al motore riscontrati al precedente appuntamento.
La sua assenza ha contribuito inoltre suo malgrado ad accendere i riflettori sull’altro pilota a bordo della Norma M20 FC, ovvero il lussemburghese Guy Demuth che si è piazzato secondo nei due round dietro Merli, vincendo a sua volta nel Gruppo E2-SC, oltre a salire nella top ten della classifica generale.

Altro nostro connazionale che si sta distinguendo nel FIA European Hill Climb Championship è Fausto Bormolini, zio di Andrea (sulla Osella PA20/S) che come abbiamo visto si sta facendo valere in campionato con un secondo posto in Categoria 2 a quota 187,5 punti, oltre ad essere imbattuto nel Gruppo CN appartenente alla citata categoria. Bormolini senior, dicevamo, a bordo della Reynard K02 ha concluso al quarto e al terzo posto nei due appuntamenti ed è per due volte secondo nel Gruppo E2-SS.
Terzo nella generale della Categoria 2 e al secondo posto del Gruppo E2-SH troviamo il ceco Vladimir Vitver, che a bordo della Audi WTTR-DTM ha vinto nel raggruppamento dei quattro precedenti round della prima metà di stagione. Nel Dobšinský kopec è stato battuto dal connazionale Marek Rybnicek su Ford Fiesta Turbo 4X4 e nel Limanova dal polacco Szymon Lukasczyk su Mitsubishi Lancer Evo.

Nella Categoria 1 un altro ceco, Lukas Vojacek, si prende il comando della classifica rispetto ad una concorrenza quasi esclusivamente sulle Honda Civic. Il pilota a bordo della Subaru Impreza WRX Turbo 4X4 ha però come rivale diretto Pierre Courroye, vincitore sia in Slovacchia che in Polonia: tuttavia il francese paga in classifica un numero insufficiente di partenze nella categoria di riferimento, la GT, e di conseguenza ha avuto diritto al Limanowa a solo la metà dei punti a disposizione.
Le Mitsubishi Lancer del Gruppo N, infine, hanno avuto ancora una volta la meglio sulle vetture del Gruppo A. La ceca Gabriela Saljerova ha contribuito alla causa vincendo nel Gruppo in Slovacchia, mentre in Polonia il pilota di casa Lukasz Niemiec ha avuto la meglio sul connazionale Tomas Vavrinec.

Il prossimo appuntamento del FIA European Hill Climb Championship si terrà dal 17 al 19 agosto al St. Ursanne – Les Rangiers in Svizzera, 75esima edizione dell’evento.

Crediti Immagini di Copertina: (c) FIA

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati