Blancpain | Per Orange1 Racing una 24H di Spa da dimenticare

Ritiro per la #63 di Orange1 Racing

La 24H di Spa del 2018 per Orange1 Racing deve essere presto dimenticata, per poter tornare in alto. Il recap dello sfortunato appuntamento Blancpain.
Blancpain | Per Orange1 Racing una 24H di Spa da dimenticare

L’appuntamento più atteso per il Blancpain GT Series, quello di Spa-Francorchamps e della sua celebre 24 Ore, non ha purtroppo portati i risultati sperati a Orange1 Racing ed a Grasser Racing Team. Si prospettava una gara di pura adrenalina soprattutto dopo le qualifiche di sabato mattina che ha la Lamborghini Huracán #63 conquistare la 10° posizione sulla griglia di partenza ma, purtroppo, le cose non sono andate nel verso giusto per loro.

La tragica quarta ora di Orange1 Racing

Poco dopo la quarta ora dalla partenza della Total 24H of Spa, la sfortuna ha colpito la squadra a seguito di un pesante contatto tra Andrea Caldarelli e la McLaren #58, causando danni significativi ad entrambe le vetture. La vettura #63 è stata costretta a fermarsi qualche istante dopo ed ha subito una penalità di stop-go di 30 secondi a causa della collisione. Dopo lunghe riparazioni, Caldarelli ha ripreso la gara ma con un distacco di 7 giri dietro il fronte gara. Il team ha dovuto in seguito interrompere la gara della Lamborghini Huracán GT3 verde-arancio, a causa dei problemi tecnici subiti nell’incidente citato. Per la cronaca la corsa, giunta alla sua 70° edizione, è stata vinta dalla BMW M6 GT3 #34 di Walkenhorst Motorsport.

I commenti del Team a fine giornata

Mirko Bortolotti
«Game Over. Purtroppo abbiamo dovuto ritirarci ad appena 5 ore dall’ inizio della Total 24 ore di Spa a causa di un incidente tra Andrea Caldarelli e una McLaren che, ha danneggiato la parte anteriore della vettura, e ci ha reso impossibile il proseguimento. Non molliamo e torneremo più forti di prima. Grazie ad Orange1 Team Grt per il duro lavoro e a tutti i fans per il loro supporto!»

Andrea Caldarelli
«All’ uscita dell’ultima curva ho trovato due vetture ferme davanti a me e l’impatto purtroppo è stato inevitabile. Mi dispiace per Lamborghini Squadra Corse, i miei compagni di squadra e tutto il team, ma è stato davvero impossibile evitare lo scontro. Purtroppo abbiamo dovuto ritirarci troppo presto dalla 24 Ore, ma questo fa parte del gioco. Non vedo l’ora di ritornare di nuovo in pista per riscattarmi!»

Leggi altri articoli in Endurance & GT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati