TCR Italy | Si torna ad Imola: anteprima ed orari del quinto round

Campionato ancora aperto a tre round dalla fine

L'Autodromo di Imola ospita per la seconda volta in stagione il TCR Italy, dove nel weekend si disputa il quinto round. La lotta per il vertice è ancora aperta: tutto può ancora succedere
TCR Italy | Si torna ad Imola: anteprima ed orari del quinto round

Dopo aver aperto il campionato 2018, l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola ospita per la seconda volta in stagione il TCR Italy, in occasione del quinto round della competizione valida per le vetture turismo due litri turbo a trazione anteriore. Vediamo nel dettaglio la prova in programma con gli orari del weekend, la start list e il punto sulle classifiche.

TCR Italy, round di Imola: le novità tecniche, il programma con gli orari e dove vedere le gare

Nel precedente appuntamento al Mugello le temperature anomale avevano spinto gli organizzatori a ridurre la Gara 2 di cinque minuti, rendendola di 20 minuti più un giro: questo su richiesta del fornitore unico Michelin per evitare rischi con le gomme. Di conseguenza ad Imola gli pneumatici avranno una mescola differente che consentirà loro un rendimento più efficiente su distanze maggiori; inoltre per poter consentire ai piloti e ai team di calibrare i set up con le nuove gomme, in via eccezionale, saranno consentiti anziché otto pneumatici nuovi (come previsto dal regolamento) ben dodici.
La prova si disputerà lungo i 4,909 km dell’Autodromo di Imola e si partirà oggi con le prove libere in due sessioni (alle 14,05 e alle 18,40). Domani le prove ufficiali che si svolgeranno alle 10,25 e si entrerà nel vivo con Gara 1 alle 15,50. Si chiude domenica con Gara 2 dalle 10.40. Le manche si disputeranno nel format tradizionale di 25 minuti + 1 giro, visibili in diretta tv in chiaro su Sportitalia (canale 60 del DTT, 225 del bouquet Sky), livestreaming sul sito acisport.it/TCRitaly e sulla pagina Facebook.com/TCRitaly.

TCR Italy, round di Imola: la start list

A tre appuntamenti dalla fine della stagione, Imola inclusa, la lotta per il vertice del TCR Italy è ancora apertissima.
Qualche mese fa, nell’Autodromo che ospita il quinto round di questo weekend, la prova inaugurale della serie 2018 aveva visto la doppietta di Luigi Ferrara, a bordo della Alfa Romeo Giulietta preparata dalla Romeo Ferraris. Il pilota di V-Action, dopo quattro round, si è visto sfilare la vetta della classifica piloti da Salvatore Tavano, che a bordo della Cupra TCR ha conquistato la leadership dopo il precedente appuntamento al Mugello, grazie alla vittoria in Gara 1 e il terzo posto in Gara 2. Il pilota di Seat Motorsport Italia ha 8,5 punti in più rispetto al secondo posto di Ferrara. Tavano è seguito nella classifica piloti dal compagno di squadra Matteo Greco sull’altra Cupra ma in versione DSG.
Attenzione però ad un mai domo Nicola Baldan (su Hyundai i30 N per Pit Lane Competizioni), reduce dai due podi al Mugello e che si trova a 22 lunghezze dalla vetta del campionato: gli stessi punti che si ottengono globalmente se si conquista la pole, la vittoria e il giro più veloce nella singola Gara 1. La posta in gioco in palio insomma è molto alta, come sanno anche gli altri piloti che seguono nelle posizioni quali l’austriaco Jürgen Schmarl, che ultimamente abbiamo visto vittorioso a bordo della Honda Civic FK2 di Target Competition in Gara 2 a Misano e il vicecampione 2017 del TCR Italy dietro Baldan Eric Scalvini, al volante della i30 N TCR per BRC Racing Team, che al momento guida tra gli Under 25 nonché reduce dal ritorno sul podio al Mugello.
Arriviamo così alla settima posizione della generale, occupata da Andrea Larini a bordo della Cupra per Pit Lane Competizioni, seguito da un lotto di colleghi racchiusi in poco più di dieci punti quali il compagno di team Enrico Bettera (che però guida una Audi RS3 Lms), Marco Pellegrini al volante della Civic di Target Competizioni, il vincitore a sorpresa di Gara 2 del precedente appuntamento Edoardo Cappello (Alfa Romeo Giulietta per Otto Motorsport), José Rodrigues (Target) e Max Mugelli (Honda Civic FK7 per MM Motorsport).
La classifica prosegue poi con un protagonista del Mugello quale è stato Andrea Argenti (che in Gara 1 ha terminato nono dopo essere partito dal ventesimo posto a bordo della Opel Astra di South Italy Racing Team), Federico Paolino (BRC Racing Team) e il rientrante Daniele Cappellari (Volkswagen Golf GTI per CRC).
Ad Imola ci saranno anche alcuni debutti e ritorni, come l’esordio nella categoria di Mauro Guastamacchia, a bordo della Honda Civic FK2 di MM Motorsport, di Adriano Bernazzani sulla seconda Giulietta di Otto Motorsport dopo aver guidato sino ad ora la Peugeot 308 Racing Cup; ancora, il debutto nella stagione 2018 per Nello Nataloni sulla seconda Astra per South Italy ed infine il ritorno in una competizione nazionale italiani di Subaru WRX Sti, preparata da Top Run e guidata dal Campione Italiano Formula Tre del 1995 Luca Rangoni.

Chiudiamo con il Trofeo Nazionale DSG, categoria dove svetta attualmente il pilota su Audi RS3 Lms Giovanni Altoè. Il portacolori di Pit Lane però darà forfait ad Imola per impegni di livello internazionale presi in precedenza e a cui deve prepararsi, di conseguenza la cima del DSG potrebbe diventare territorio di caccia per gli avversari, come quelli al volante della Cupra (Greco, protagonista al Mugello, l’attuale secondo in classifica Max Gagliano di Seat Motorsport Italia, Francesco Savoia di Gretaracing, gli austriaci Peter Gross e Günter Benninger per Wimmer Werk Motorsport e il rientrante Romy Dall’Antonia, di BF Motorsport).

TCR Italy 2018, il punto sulle classifiche prima di Imola

Campionato Italiano Conduttori
1) Salvatore Tavano (Cupra TCR TCR Seat Motorsport Italia), 86,5;
2) Luigi Ferrara (Alfa Romeo Giulietta TCR V-Action Racing Team), 78,0;
3) Matteo Greco (Cupra TCR TCR_TCR-DSG Seat Motorsport Italia), 69,5;
4) Nicola Baldan (Hyundai i30 N TCR Pit Lane Competizioni), 64,5;
5) Jürgen Schmarl (Honda Civic TCR Target Competition), 42,0;
6) Eric Scalvini (Hyundai i30 N TCR BRC Racing Team), 41,0;
7) Andrea Larini (Cupra TCR TCR Pit Lane Competizioni), 35,0;
8) Enrico Bettera (Audi RS3 LMS TCR Pit Lane Competizioni), 33,0;
9) Marco Pellegrini (Honda Civic TCR Target Competition), 31,5;
10) Edoardo Cappello (Alfa Romeo Giulietta TCR Otto Motorsport), 31,0.

Trofeo Nazionale DSG Conduttori
1) G. Altoè (Audi RS3 Lms Pit Lane Competizioni), 116;
) Gagliano, 53,5;
3) Savoia (Cupra – Gretaracing), 47;
4) Dionisio (Audi RS3 Lms Pit Lane Competizioni), 46;
5) Bergonzini (Cupra BF Motorsport), 42.

Trofeo Nazionale Under 25
1) Scalvini (Hyundai i30 N BRC Racing Team), 117,5;
2) G. Altoè (Audi RS3 Lms Pit Lane), 108;
3) Greco (Cupra Seat Motorsport Italia), 73.

Trofeo Nazionale AM
1) Gross (Cupra TCR Wimmer Werk Motorsport), 83,5;
2) Benninger (Cupra TCR Wimmer Werk Motorsport), 83;
3) Dionisio (Audi Pit Lane), 75.

Trofeo Nazionale Team/Costruttori (dopo il quarto round)
1) 42 Racing SA (Ferrara L.), 77;
2) Target (Schmarl-Rodrigues-Pellegrini), 52;
3) BRC Racing Team (Scalvini, Paolino), 31,5.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Commenti chiusi

Articoli correlati